Blitz a Scampia: recuperato quasi 3mila dosi di droga: preso il pusher della Vela Gialla

SULLO STESSO ARGOMENTO

A pochi giorni dal Natale, i carabinieri della compagnia Napoli Stella hanno intensificato i controlli nelle potenziali piazze di spaccio di Scampia.

Il blitz è scattato nella giornata di ieri, 7 dicembre, con il prezioso contributo del nucleo Cinofili di Sarno. I carabinieri del nucleo operativo e della locale stazione hanno arrestato Gennaro De Rosa, 35enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

I militari hanno perquisito l’abitazione di De Rosa, rinvenendo e sequestrando 1.673 dosi di eroina per un peso complessivo di quasi 1,5 kg di sostanza stupefacente. Sono state trovate anche 929 dosi di cocaina e 250 dosi di crack. Complessivamente, il blitz ha portato al sequestro di circa 2 kg di droga.

    Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno anche denunciato un ragazzo che neanche dieci giorni fa ha compiuto 16 anni. Il minore aiutava De Rosa nella vendita della droga che avveniva all’interno della Vela gialla.

     Denunciato anche l’aiutante di soli 16 anni

    I controlli non si sono conclusi con l’arresto del pusher e la denuncia del giovane complice, ma si sono estesi in tutto il quartiere. Le perquisizioni hanno permesso di rinvenire a via Annamaria Ortese un’arma corta da sparo calibro 7,65 a tamburo da sei colpi pronta all’uso, 50 colpi calibro 45 R-P Auto Rim, 9 panetti di hashish per un peso complessivo di 200 grammi, un bilancino di precisione, una busta con all’interno 13 grammi di marijuana, 51 dosi della stessa sostanza e 19 stecche di hashish per altri 130 grammi di sostanza stupefacente.

    Armi e droga erano nascoste all’interno delle aree comuni dei lotti SC 2-SC 3. Sulla pistola saranno effettuati gli accertamenti balistici del caso per verificare un suo eventuale utilizzo in fatti di sangue o altri delitti.

     

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE