Turista svizzero rapinato ad un caffè di Piazza Trieste e Trento. IL VIDEO

Rapinato dell’orologio da un malvivente che gli punta una pistola alla tempia mentre e’ seduto al tavolino di un bar, in piazza Trieste e Trento, nel cuore di Napoli. E’ accaduto domenica sera al Caffè Monidee in piazza Trieste e Trento, ‘salotto buono’ di una citta’ affollatissima di turisti. Vittima dell’aggressione un vacanziere svizzero in […]

google news

Rapinato dell’orologio da un malvivente che gli punta una pistola alla tempia mentre e’ seduto al tavolino di un bar, in piazza Trieste e Trento, nel cuore di Napoli.

E’ accaduto domenica sera al Caffè Monidee in piazza Trieste e Trento, ‘salotto buono’ di una citta’ affollatissima di turisti. Vittima dell’aggressione un vacanziere svizzero in compagnia di un connazionale: a rendere singolare la vicenda, il fatto che poco dopo ai due, ancora scossi per l’accaduto, si sia avvicinato un ragazzo per restituire l’orologio. Era un falso di poco valore.

L’intera scena e’ stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza del locale, che ora sono all’esame degli investigatori. Il rapinatore era appostato in una vettura parcheggiata nei pressi. L’uomo scende dall’auto, estrae la pistola, la punta alla testa del turista che si sfila l’orologio e glielo consegna.

E’ quasi mezzanotte, ma i tavolini all’aperto del bar sono ancora pieni: l’azione e’ fulminea, tra camerieri e clienti, il malvivente si allontana verso un suv di colore bianco, salta a bordo e si allontana.

Viene chiamata la Polizia, ma poco dopo, in attesa delle forze dell’ordine, un ragazzo, sempre a volto scoperto, si avvicina tranquillamente ai tavolini, individua i due svizzeri e riconsegna l’orologio. In pochi minuti i rapinatori hanno capito che si tratta di un falso e che non ci avrebbero guadagnato nulla.

LEGGI ANCHE  La Lega di serie A conferma tutte le gare: Juve Napoli si gioca

A denunciare l’accaduto sono i titolari che si sono rivolti al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “ Incredibile che una cosa simile si verifichi al centro della città dove dovremmo avere le forze dell’ordine h24”.

I video della rapina sono già nelle mani della polizia. “È assurdo anche perché qui siamo a pochi metri dalla Prefettura, dal San Carlo, dal Palazzo Reale, dalla sede dell’esercito e a poca distanza da Palazzo San Giacomo e dalla Questura. Magari la prossima volta la rapina la faranno proprio sotto la Prefettura. Se il turista avesse reagito poteva scapparci il morto.

Il fenomeno è fuori controllo ed ora bisogna assolutamente intervenire prima che possa scapparci anche il morto. La città non può essere in balia di delinquenti e balordi. Tra l’altro l’area doveva essere anche super videosorvegliata ma invece non è così. Hanno restituito l’orologio per evitare una denuncia per rapina a mano armata per un oggetto di poco valore. Sono organizzatissimi oramai”, ha dichiarato Borrelli.

 

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Penne di lusso personalizzate: un regalo indimenticabile per Natale

Terminata la stagione estiva, con il suo caldo torrido, arrivano i primi freddi. I venti gelidi del nord che  rinfrescano l’aria dell’Italia sono solo...

Indennità una tantum per autonomi e liberi professionisti: domande fino al 30 novembre

E' attiva online sul sito Inps la procedura per richiedere l’indennità una tantum

Crimine ambientale, nessuna regione indenne

Allarme da Napoli in attesa del Forum internazionale sull’economia dei rifiuti e sul crimine ambientale

Alifana, nuovo treno per i pendolari casertani: farà 140 km all’ora

Il nuovo treno dell'Alifana sarà utilizzato sulla tratta Piedimonte – Napoli 

IN PRIMO PIANO

Pubblicita