Circumvesuviana, dopo 3 mesi riapre stazione di Castello di Cisterna

8 miliardi per i trasporti
Foto archivio

Torna attiva da lunedi’ la stazione della Circumvesuviana di Castello di Cisterna. Chiusa dal mese di febbraio, la fermata – come fa sapere l’Ente Autonomo Volturno – riapre il 16 maggio ”grazie all’associazione socio-culturale Insieme si puo”’.

L’ decise di chiudere la stazione per questioni legate alla sicurezza e all’incolumita’ del personale e dei viaggiatori: ”Spaccio, violenza e vandalismo – sottolinea l’azienda di trasporti in una nota diramata dal proprio ufficio stampa – la facevano da padrona, rendendone insostenibile la gestione.

Oggi la stazione rinasce grazie all’associazione Insieme si puo’ orientata alla promozione della cultura e del volontariato a tutela delle fasce piu’ deboli o vulnerabili”. Il presidente dell’associazione, Giuseppe Di Maio, ha gia’ avviato numerose azioni di ripristino dell’area verde esterna alla stazione ed ha in serbo numerose attivita’ rivolte alla cittadinanza: iniziative sportive, ludiche e ricreative da espletare; presentazione di libri, album musicali, mostre fotografiche e artistiche ed incontri pubblici.

”’La sinergia tra Comune, ed associazione – evidenziano dall’Ente Autonomo Volturno – consentira’ alla stazione di Castello di Cisterna, di essere nuovamente servita dal trasporto ferroviario a beneficio di tutti gli utenti”. Ma c’e’ una seconda novita’ in casa Eav, ovvero l’introduzione di 26 corse nel programma di esercizio delle linee vesuviane.

LEGGI ANCHE  Nola, "Indossa la mascherina" ma lui estrae la pistola: denunciato

Quattro le linee interessate: dodici corse riguarderanno la tratta -Pomigliano; sei quella che collega a Torre del Greco passando per il Centro Direzionale; due cadauno le linee NAPOLI-Poggiomarino e NAPOLI--Sarno; quattro infine la NAPOLI-Ottaviano-Sarno. ”Con questo aggiornamento – sostengono dalla societa’ – il programma di esercizio delle linee vesuviane sara’ articolato su 276 corse al giorno dal lunedi’ al sabato e 192 la domenica e i festivi”. Informazioni e orari sono consultabili sul sito internet www.eavsrl.it.