Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Italia

E’ morto per Covid il presidente dell’Unicef Francesco Samengo

Pubblicato

il

morto francesco samengo


Roma. Il presidente dell’Unicef, Francesco Samengo, e’ deceduto a causa dal Covid.

“Ci ha lasciato questa sera il nostro Presidente Francesco Samengo, ennesima vittima di questa spietata pandemia” scrive l’Unicef sul suo sito Facebook. “E’ stato per tutti noi una guida sicura, un esempio di abnegazione e instancabile costanza uno sprone a dare sempre il meglio di noi nel perseguire la causa dei diritti dei bambini in Italia e nel mondo. Ci stringiamo con dolore e con affetto alla sua famiglia, fiduciosi che nella forza del suo esempio trovera’ il conforto per affrontare questa grande perdita”.
Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia dal 2018, negli ultimi giorni aveva contratto il virus Covid-19 ed era ricoverato presso l’ospedale Spallanzani a Roma. Samengo è stato volontario UNICEF per oltre venti anni, poi componente del Consiglio Direttivo e dal 2001 Presidente del Comitato Regionale della Calabria per l’Unicef. Nato a Cassano Jonio in provincia di Cosenza, viveva da molti anni a Roma. Laureato in Economia e Commercio, iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e dei Revisori Contabili, ha ricoperto importanti ruoli manageriali ed apicali in numerose aziende pubbliche. “In prima linea nella difesa dei diritti dei bambini e dei giovani in Italia e nel mondo, scrive in una nota Unicef Italia, Samengo si è sempre distinto per l’enorme sensibilità e la ferma convinzione che realizzare un mondo migliore significhi innanzitutto prendersi cura dei più vulnerabili e indifesi, in particolare i bambini, senza lasciare indietro nessuno. Nei due anni del suo incarico ha guidato l’organizzazione con grande impegno, passione e un’incessante dedizione. La Vice Presidente Carmela Pace, il Consiglio Direttivo, il Direttore Generale Paolo Rozera, i Presidenti Regionali e Provinciali, i volontari Unicef e tutto lo staff si stringono con dolore e con affetto alla sua famiglia, fiduciosi che nella forza del suo esempio troverà il conforto per affrontare questa grande perdita”.

Continua a leggere
Pubblicità

Italia

Covid, ora si abbassa veramente la curva del contagio in Italia: 20.648 nuovi casi e 541 morti

Pubblicato

il

covid,contagio in italia
foto di repertorio

Covid, ora si abbassa veramente la curva del contagio in Italia: 20.648 nuovi casi e 541 morti.

Sono 20.648 i test per il covid risultati positivi nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 541 a fronte di 176.934 tamponi. Resta invariato a 11,7% il tasso di positività. Sono i dati  diffusi dal Ministero della Salute. Gli attualmente positivi sono 795.771, 759.139 dei quali si trovano in isolamento domiciliare, 32.879 sono ricoverati con sintomi, mentre in terapia intensiva si trovano attualmente 3.753 pazienti. 13.642 i guariti nelle ultime 24 ore.Il totale dei casi e’ ora di 1.585.178, le vittime sono 54.904.Gli attualmente positivi sono 795.771 (+6.463), i guariti o dimessi 734.503 (+13.642).

I dimessi/guariti sono 13.642, per un totale di 743.503 dall’inizio dell’epidemia. Scende anche il numero delle persone ricoverate nelle ultime 24 ore in terapia intensiva a 3.753, 9 in meno da ieri. In calo (- 420) anche il totale dei ricoverati con sintomi che e’ di 32.879 unita’. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (3.203), il Veneto (2.617), la Campania (2.022), il Piemonte (2.021), il Lazio (1.993) e l’Emilia-Romagna (1.850). Per tutte queste regioni si tratta comunque di un dato in calo rispetto al giorno precedente.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette