Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cava de Tirreni

Individuato a Cava il ladro seriale notturno dei distributori e del sexy shop

Pubblicato

in

ischia aggredisce agenti


A Cava de’Tirreni la polizia ha individuato il ladro seriale notturno dei distributori e del sexy shop.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno deferito all’Autorità Giudiziaria, F.G., di anni 42, per furto con scasso, originario dell’agro-nocerino pregiudicato per reati contro il patrimonio.

La Sezione Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, ha svolto una tempestiva attività d’indagine dopo che, nei giorni scorsi, si erano registrati episodi di furto alle casse di alcuni distributori automatici di cibi e bevande e di un sexy shop h24 a Cava de’ Tirreni, dislocati in vari punti della città.

Per le modalità utilizzate e la collocazione oraria notturna dei furti, gli agenti, anche grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza degli esercizi presi di mira, sono risaliti all’identità del ladro seriale, benché lo stesso avesse tentato di rendersi irriconoscibile indossando un cappellino con visiera.

Dopo il certosino lavoro degli operatori della Polizia Scientifica del Commissariato per l’elaborazione dei fotogrammi, in particolare di un tatuaggio sull’avambraccio dell’autore dei furti, i poliziotti hanno accertato l’identità dell’uomo individuato che è risultato essere lo stesso che aveva compiuto le diverse azioni criminose nel giro di pochi giorni in città. Sono ancora in corso attive indagini per individuare eventuali complici nei furti.

Pubblicità

Salerno e Provincia

Cava de’Tirreni, chiusa Rianimazione in ospedale: manca personale

Pubblicato

in

Ospedale Cava

Cava de’Tirreni. Sospesi i ricoveri in Rianimazione presso l’ospedale di Cava, in quanto medici e infermieri del delicato reparto devono confluire nei reparti Covid del Ruggi e Da Procida dove il personale manca.

Di ieri, il nuovo appello al Governo da parte del presidente della Campania, Vincenzo De Luca per sottolineare la grave carenza di personale sanitario e il mancato invio di medici e infermieri promessi al nostro territorio. “Stamattina, con una comunicazione firmata dalla Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Ruggi d’Aragona – dichiarato il sindaco Vincenzo Servalli – senza alcuna preventiva informazione, si è disposto, alla luce dell’aggravarsi della situazione del contagio, la “sospensione temporanea per tutto il periodo dell’emergenza” delle attività della rianimazione di Cava de’ Tirreni, con il trasferimento del personale all’ospedale “Da Procida” interamente dedicato alla gestione di pazienti Covid 19.

La scelta, senza dubbio legata alla drammatica situazione che stiamo vivendo, è d’altra parte, la più semplice e immediata, ma anche quella che con grande chiarezza esprime lo stato a cui si è ridotta la sanità italiana e campana, con un’azienda che per affrontare un grave problema è costretta a divorare se stessa. Dalla stessa comunicazione si evince che sarà comunque garantita la presenza presso il presidio di Cava de’Tirreni di una guardia di anestesia per le urgenze“.

Continua a leggere

Salerno e Provincia

Cava, una donna e due fratelli denunciati per detenzione e spaccio di droga

Pubblicato

in

La Polizia di Stato nella giornata di ieri, ha deferito all’Autorità Giudiziaria tre giovani, una donna e due fratelli, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, Sezione Anticrimine, nel corso dei consueti controlli disposti per la prevenzione e repressione dei reati sul territorio cittadino, hanno notato nei pressi di un bar, due ragazzi ed una ragazza che si muovevano in modo circospetto.
Dei tre, la donna aveva in mano un piccolo borsello, mentre i due uomini agivano come se stessero facendo da vedetta. Dopo che la donna si era avvicinata ad una autovettura, ivi parcheggiata e ripartita velocemente, gli agenti sono intervenuti a bloccare i tre per sottoporli a controllo.

Dalla perquisizione personale effettuata e dal successivo controllo all’autovettura di uno dei ragazzi, gli operatori hanno rinvenuto alcune dosi di sostanze stupefacenti, in confezioni di cellophane termosaldato, rivelatisi alle analisi della Polizia Scientifica del Commissariato del tipo eroina e cocaina, per un peso complessivo di circa 1,5 gr.
I tre fermati sono stati condotti presso gli uffici di polizia per gli accertamenti di rito ed identificati, la donna per L.A. di anni 25, ed i fratelli per S.A. di anni 22 e S.M. di anni 18, tutti salernitani e con alcuni precedenti specifici.
Al termine delle formalità di rito i tre sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il possesso finalizzato allo spaccio di stupefacenti, mentre sono state sequestrate le quantità di sostanze stupefacenti nonchè una piccola somma di denaro, provento dell’illecito.

Continua a leggere

Le Notizie più lette