Incontro al Teatro San Carlo di Napoli per oltre settecento studenti campani con Andrea Bocelli e Marco Sesana, country manager di Generali Italia, per parlare di passione, impegno, musica e arte e la possibilità, per i ragazzi, di assistere al concerto del celebre tenore nelle due date napoletane (la prima delle quali domani sera). E’ l’omaggio che Generali Italia, con Valore Cultura, fa ai ragazzi di Napoli aprendo le porte del Massimo napoletano a settecento studenti, molti dei quali coinvolti nel progetto di alternanza scuola-lavoro destinato agli istituti superiori della Campania e sostenuto da Generali Italia insieme col Teatro napoletano. Nell’ambito di Valore Cultura – programma di Generali Italia nato nel 2016 con l’obiettivo di “rendere l’arte e la cultura accessibili a un pubblico sempre più ampio e di avvicinare le famiglie, in particolare i giovani, a questo mondo” – è stato avviato il progetto di alternanza scuola-lavoro del Teatro di San Carlo, destinato ai ragazzi degli istituti superiori della Campania e, in particolare, a quelli delle periferie di Napoli. Il progetto, sostenuto da Generali Italia per due edizioni consecutive, ha coinvolto più di tremila ragazzi. L’appuntamento dei ragazzi con il tenore proseguiràdomani e mercoledì sera, quando trecento studenti avranno anche l’opportunità di assistere al concerto di Andrea Bocelli. Marco Sesana, ceo di Generali Italia, ha detto: “Quando incontri la passione di questi ragazzi, quando vedi il loro impegno nel coinvolgere la città, quando un teatro storico diventa riferimento per il loro futuro, hai la conferma che la cultura è un valore capace di mobilitare le energie migliori. Sono contento che anche Andrea Bocelli abbia contribuito ad alimentare la passione dei ragazzi che in più di tre mila hanno partecipato ai progetti di alternanza scuola-lavoro del Teatro San Carlo di questi due anni che, con convinzione, abbiamo sostenuto e che continueremo ad appoggiare. Anche questo per noi è essere partner di vita”. Andrea Bocelli, dal canto suo, ha affermato: “La passione è uno dei volti dell’amore, e l’amore è il motore del mondo, è il sale della vita. L’esistenza è il più grande dei doni, da ricevere e vivere con gratitudine, audacia, con ottimismo. Ottimismo che in me cresce, fortificato, ogni volta che ho il piacere di misurarmi con le giovani generazioni. Alle quali consiglio sempre di respirare i loro giorni a pieni polmoni e di perseguire un comportamento in linea con i propri principi, perseguendo il bene, traducendo ogni dichiarazione d’intenti nella concretezza delle azioni. Ciò che conta è il ‘fare’, con fiducia, non smettendo mai di appassionarsi alla vita”. “La presenza di Andrea Bocelli al Teatro San Carlo – ha sostenuto Rosanna Purchia, sovrintendente – rafforza e dà ulteriore significato al progetto ‘Valore Cultura’ di Generali Italia che ci affianca da diverso tempo nell’importante azione di coinvolgimento dei giovani alla vita culturale”. Il tenore tornerà sul palco dello storico teatro partenopeo dopo tredici anni, proponendo un programma lirico che sara’ quasi identico a quello che l’artista ha portato in scena al Metropolitan Opera House di New York, a febbraio. Il tema conduttore sarà l’amore, principe del melodramma.

Regina Ada Scarico
Contenuti Sponsorizzati