Ancelotti, anno positivo, rimanere per fare ancora meglio

“La partita con l’Inter mostra che abbiamo grandi qualita’, sopratutto in mezzo al campo. E’ stata una stagione di alto livello nella prima parte, un po’ meno nella seconda. Non e’ facile preparare questo tipo di partite quando non ci giochiamo niente, ma i giocatori hanno mostrato serieta’”. Carlo Ancelotti chiude il suo primo anno al San Paolo con un sorriso che lo proietta gia’ al prossimo anno con il NAPOLI: “Io – dice al termine della gara con l’Inter – mi trovo benissimo qui. Sono legato al NAPOLI per due anni e spero di rimanerci”. Il tecnico chiude la stagione in casa in vista dell’ultima di campionato con ottimismo: “Questa squadra mi da’ grandi segnali, me li ha dati durante la stagione. E’ mancata un po’ di continuita’, poi l’infortunio di Albiol ci ha fatto mancare un po’ di sicurezza abbiamo vissuto un periodo particolare per Allan legato al mercato, ma ci stiamo ritrovando in questo finale di stagione. Dove si puo’ migliorare lo abbiamo fatto vedere in queste partite, molta piu’ pressione offensiva rischiando anche qualcosa”. E a fine partita ha mostrato soddisfazione anche il presidente De Laurentiis che, pur contestato anche stasera dalle curve con cori e striscioni, ha stappato una bottiglia di champagne nello spogliatoio per celebrare il finale di stagione con i giocatori e il tecnico. Il tecnico nerazzurro Spalletti e’ invece molto deluso a fine gara: “Abbiamo giocato peggio di altre volte. Perdere qua a NAPOLI ci sta ma non mi va di perdere cosi'”. Il tecnico nerazzurro sottolinea che “avevamo cominciato bene, poi abbiamo pagato degli errori tecnici e abbiamo preso gol. Da quel momento i siamo un po’ disuniti e non abbiamo piu’ trovato il giusto fraseggio”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati