Cronaca Napoli

Napoletani favorevoli al vaccino ma contrari al green pass

Ma c’è anche chi pur di non vaccinarsi per ottenere il green pass si sottopone a tamponi ogni due giorni







Napoli. In molte piazze ed in altrettante farmacie, si sono svolte numerose vaccinazioni. L’andamento dei contagi e l’obbligatorietà del Green Pass, sembrano ancora di più incentivare il popolo napoletano a prendere parte alla campagna vaccinale.

Riguardo a quest’ultimo però, rimangono ancora forti i pareri contrastanti. Il Governo, nonostante il vincolo del Green Pass per l’accesso ai locali al chiuso quali ristoranti e musei, dal 15 ottobre 2021 ha reso necessario il pass per tutti i lavoratori pubblici e privati. Sia i datori di lavoro che i lavoratori saranno sottoposti a dure sanzioni economiche che oscillano dai 400 ai 1500 euro, se dovessero risultarne sprovvisti.

“Sono contrario al Green Pass ma sono favorevole al vaccino”, afferma un lavoratore del centro storico di Napoli. L’affermazione, che può sembrare contraddittoria, esprime pienamente uno degli stati d’animo più comuni ai cittadini napoletani, ovvero quello di essere favorevoli alla vaccinazione, ma essere contrari alle restrizioni imposte dal Governo e legate al Green Pass.

La trafila dei No Vax invece sembra essere più ardua. Infatti, un altro giovane lavoratore napoletano ha dichiarato invece di essere contrario al vaccino, e di non essersi quindi sottoposto ad alcuna inoculazione. Ha affermato di sottoporsi ogni 48 ore ad un tampone antigenico a suo carico, ed ha continuato dicendo che se dovesse risultare positivo al Covid, non avrebbe diritto ad alcun risarcimento per l’indennità previdenziale di malattia.

Una turista anziano invece, afferma di essere favorevole alla terza dose “hanno detto che vogliono fare il terzo, ed io son la prima farlo, se c’è la possibilità di salvarsi perchè no”. Un altro argomento di discussione che suscita opinioni discordanti è la paura che circonda ancora il vaccino.

Sottoporsi alla prima dose è vissuta spesso come una prova di coraggio come afferma una signora in Piazza del Gesù nei pressi dell’Hub vaccinale: “molti hanno paura. Conosco un sacco di persone che non l’hanno ancora fatto, tipo mio marito che ora ho convinto, e che sta venendo”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, il piccolo Samuele è stato ucciso: choc in via Foria: fermato l’assassino

Come emerge dalle interviste, sono ancora contraddittorie le idee che circondano il vaccino. Si spera che questo stato di confusione possa essere attutito dai benefici legati alla campagna vaccinale che prosegue a pieno ritmo in tutta Italia.

Albangela Celentano

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

Volla, 18enne ferito con 3 colpi di pistola nella notte

Notizia precedente

Napoli, le prime ammissioni dell’assassino del piccolo Samuele

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..