19 Agosto 2022 - 18:46
HomeCinemaAl Grenoble 'Io, lui, lei e l’asino', la commedia francese di Caroline...

Al Grenoble ‘Io, lui, lei e l’asino’, la commedia francese di Caroline Vignal

Proiezione e incontro con la regista nella nuova Sala Dumas - Sabato 12 giugno ore 19
google news
IO LUI LEI E L ASINO 1 2 1
Foto comunicato stampa

Al via il controesodo, traffico da bollino rosso

Traffico da bollino rosso per il primo fine settimana di controesodo agostano. A partire dal pomeriggio di oggi, lungo la rete Anas (Gruppo Fs Italiane)...

Al Grenoble “Io, lui, lei e l’asino”, in esclusiva per la Campania la commedia francese di Caroline Vignal. Proiezione e incontro con la regista nella nuova Sala Dumas – Sabato 12 giugno ore 19

Institut Français Napoli (Palazzo Grenoble, Via Crispi, 86)

Ingresso libero su prenotazione

Sabato 12 giugno alle ore 19 in esclusiva per la Campania la regista francese Caroline Vignal presenta il suo nuovo film “Io, lui, lei e l’asino” alle ore 19 all’Institut Français Napoli (Palazzo Grenoble, Via Crispi, 86) che riapre al pubblico in presenza e lo accoglie nella rinnovata sala cinematografica Alexandre Dumas (Ingresso libero su prenotazione all’indirizzo flora.giovagnoni@institutfrancais.it).

Caroline Vignal Photo 1 Julien Pani CHAPKA FILMS LA FILMERIE FRANCE 3 CINEMA 1 1
Caroline Vignal Photo 1 Julien Pani CHAPKA FILMS LA FILMERIE FRANCE 3 CINEMA

La visione del film sarà preceduta dai saluti del console di Francia a Napoli Laurent Burin des Roziers e la produttrice Antonella Di Nocera che dialogheranno con la regista al termine della proiezione. L’evento è organizzato nell’ambito dell’undicesima edizione di Rendez-Vous, Festival del nuovo cinema (in corso a Roma) e si inserisce nella programmazione di “Cinema al femminile tra Italia e Francia”, la rassegna del Grenoble a cura di Parallelo 41 Produzioni, interrotta lo scorso marzo a causa dell’emergenza sanitaria.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Tarassaco, il nuovo singolo di Spinelli per Tutti e La preghiera di Jonah

“Io, lui, lei e l’asino” (titolo originale “Antoinette dans les Cévennes”) è una commedia neo-western femminista che ha entusiasmato il pubblico e la critica al Festival di Cannes 2020 e ha premiato la protagonista, Laure Calamy, conosciuta in Italia per il suo ruolo di Noémie nella serie “Chiami il mio agente!”, con il Premio César 2021 come migliore attrice. Il film racconta la storia di Antoinette che aspetta da mesi l’estate e la promessa di una settimana romantica con il suo amante Vladimir, ma lui all’ultimo momento annulla: sua moglie ha prenotato un’escursione in famiglia nelle Cévennes con un asino! Scaricata, Antoinette per ripicca decide di partire e fare anche lei il cammino di Stevenson. Al suo arrivo, nessun Vladimir, ma un certo Patrick, un asino testardo, che la accompagnerà nel suo particolare viaggio.

L’evento è un’iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, realizzata dall’Institut Français Italia con UniFrance, organizzata con Kitchenfilm con il sostegno di LVMH.

Regina Ada Scarico
Regina Ada Scaricohttps://www.cronachedellacampania.it
Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Al via il controesodo, traffico da bollino rosso

Traffico da bollino rosso per il primo fine settimana di controesodo agostano. A partire dal pomeriggio di oggi, lungo la rete Anas (Gruppo Fs Italiane)...

Il vescovo di Napoli ai sacerdoti: “Stare con chi soffre”

Il vescovo di Napoli, Mimmo Battaglia scrive una lettera ai sacerdoti e li invita a stare con chi soffre. "La Chiesa sta sempre con chi...