Omicidio dell’innocente Giulio Giaccio: 30 anni di carcere per i mandanti

Ci sono voluti 25 anni ma alla fine la...

Balena morta, conclusa la necroscopia: tra le ipotesi anche il morbillovirus

SULLO STESSO ARGOMENTO

Conclusa la necroscopia sulla sfortunata balenottera. Nessun segno di impatto. Niente plastica. Si cercano le cause della morte. Tra le ipotesi anche il morbillovirus.

Si è conclusa ieri notte la necroscopia della balenottera comune ritrovata morta a Sorrento una settimana fa, effettuata dagli esperti del CERT (Cetacean strandings Emergency Response Team), la squadra di medici veterinari guidati dal prof. Sandro Mazzariol dell’Università di Padova che fa fronte a emergenze legate a spiaggiamenti di cetacei: un lavoro di squadra durato oltre 10 ore che ha coinvolto diversi enti ed istituzioni locali e nazionali che si occupano di questi studi.

PUBBLICITA

Con una lunghezza “standardizzata” di 19,77 metri, si conferma che si tratta della balenottera comune (Balenoptera physalus) più grande che sia mai stata misurata nel Mediterraneo, con ogni probabilità molto anziana, tanto che potrebbe aver sfiorato il secolo di vita.

L’animale recuperato non è lo stesso che era stato filmato mentre sbatteva con il rostro contro la banchina di cemento del porto di Marina Piccola di Sorrento, e che appariva molto più piccolo. Si era pensato che si potesse trattare del cucciolo, in difficoltà e disorientato, della grossa femmina ritrovata morta la mattina seguente dal nucleo sommozzatori della Guardia Costiera, sul fondale del porto.

Ma l’esame necroscopico di ieri, predisposto presso il cantiere navale di Napoli dopo che la Guardia Costiera – Direzione Marittima di Napoli era riuscita nell’impresa titanica di trainare fino a lì il cetaceo da Sorrento, ha smentito questa possibilità: la balenottera non aveva allattato recentemente e non è quindi la madre del piccolo.
Quanto alle cause della morte, hanno annunciato stamattina gli esperti del CERT, non sono state rinvenute lesioni macroscopiche che possano far pensare ad un particolare quadro patologico, a una collisione con un’imbarcazione, a una cattura accidentale in un attrezzo da pesca o all’ingestione di plastica, tra le cause più frequenti di mortalità dei grandi cetacei nei nostri mari. Segnalano solo una grave scoliosi con spondilartrosi e una fusione delle vertebre lombari, che può essere legata a un naturale processo degenerativo cronico legato all’età oppure a qualche fattore infettivo. Non è ancora certo se e come questo reperto possa essere legato al decesso dell’animale ma molto probabilmente ha creato dolore e problemi nel nuoto.

Risposte più precise ed altre scoperte potranno arrivare dai risultati delle diverse analisi di laboratorio nel corso delle prossime settimane. Tra le varie ipotesi si vaglierà anche la presenza del morbillivirus, che è spesso causa di morte nei cetacei, ed ha provocato, a periodi, vere e proprie epizoozie (epidemie) anche tra i delfini. È stato già riscontrato in altre 5 balenottere tra il 2011 e il 2013, e nella moria di capodogli nel 2019.

“La morte di due femmine più, forse, un piccolo, è una grave perdita del ‘cuore attivo’ della popolazione che si riproduce” concordano sia gli esperti del CERT che quelli dell’Istituto Tethys che si occupa di ricerca sui cetacei del Mediterraneo da oltre 30 anni.

Della gigantesca balenottera, ora in custodia al comune di Sorrento, verrà recuperato lo scheletro a fini museali ed educativi. È l’obiettivo dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella che, insieme al Comune di Sorrento e a Marevivo, proprio in queste ore sta cercando la soluzione migliore. “Sarebbe molto importante riuscire a musealizzare questo magnifico e sfortunato esemplare – spiega Lucio Cacace, Presidente AMP Punta Campanella – poiché c’è un legame identitario tra questa terra e le balene. Vogliamo che la triste storia di questo meraviglioso animale sia da stimolo per una sempre maggiore attenzione nei confronti del mare e dei suoi abitanti.”

La balenottera di Sorrento entra in ogni caso a pieno titolo come record nel database ufficiale degli spiaggiamenti nei mari italiani (che fa capo a Museo di Storia Naturale di Milano, Centro interdisciplinare di Bioacustica e Ricerche Ambientali dell’Università di Pavia, e al Ministero dell’Ambiente e delle tutela del Territorio e del Mare). Varrà la misura “standardizzata”, sempre leggermente inferiore alle prime stime in quanto non considera l’ultimo pezzo di coda.

Rimane il mistero del destino della balenottera più piccola, che non è stata rinvenuta sul fondale nonostante gli sforzi di ricerca della Guardia Costiera. “I cetacei sono mammiferi e se si trattasse di un piccolo sotto i sei mesi che veniva ancora allattato, dicono i ricercatori dell’Istituto Tethys, purtroppo non può sopravvivere da solo. La speranza è che fosse già svezzato e sia riuscito ad allontanarsi, oppure abbia ritrovato la madre.”

“I nostri mari ospitano una piccola popolazione mediterranea, geneticamente diversa dalle balenottere che provengono dell’Atlantico; con i tempi di riproduzione molto lenti dei cetacei, ogni individuo è prezioso” sottolineano ancora i ricercatori dell’Istituto Tethys. Si ringrazia la rete di partner del progetto Life DELFI che ha ha sostenuto la comunicazione e logistica di questo evento e supportato l’attivazione della rete di intervento con l’obiettivo di monitorare e trovare soluzioni per limitare le interazioni tra cetacei e attività di pesca.

facebook

ULTIME NOTIZIE

googlenews
Cronache TV
Video thumbnail
LA TRUFFA DEL PEDONE Un residente della zona ha filmato l'intera scena#truffa #roma #pedone
00:34
Video thumbnail
Camionista aggredisce migranti con una cinghia: IL VIDEO CHOC
01:01
Video thumbnail
Napoli #tuffi #pericolosi dalla parte alta del Palazzo degli Spiriti
00:32
Video thumbnail
Varcaturo. #rissa tra #donne in un noto #lido per un #lettino a #riva
00:19
Video thumbnail
il caldo fa brutti scherzi #dog #fight #punch
00:18
Video thumbnail
All'improvviso arriva il cervo tra lo stupore generale #Barrea #Abruzzo #Natura #Lagdibarrea
00:14
Video thumbnail
La sostanza che trasforma in zombie negli USA sta diventando un vero problema
01:08
Video thumbnail
Clamoroso scambio di bare in ospedale: la storia incredibile di una salma che poteva finire in India
01:02
Video thumbnail
L’Anticiclone Caronte Porta Temperature Senza Precedenti in Italia
01:38
Video thumbnail
Roma Termini succede anche questo
01:00
Video thumbnail
A volte si vince e a volte no #inseguimento #polizia
00:12
Video thumbnail
Quanto è importante la #sicurezza sul #lavoro per evitare le tragedie
00:08
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
05:18
Video thumbnail
CAPORALATO NELLE LANGHE Braccianti picchiati tra le vigne #violenza #caporalato #braccianti
00:45
Video thumbnail
Acque inquinate al Porto di Napoli: liquami e rifiuti galleggiano in superficie.#napoli
00:12
Video thumbnail
Campi Flegrei frana sulla spiaggia
00:47
Video thumbnail
Caivano. #assalto a colpi di #fucile al #distributore di #carburanti
00:33
Video thumbnail
Il #degrado del #cimitero di #secondigliano
00:38
Video thumbnail
Capodimonte #incendio #anziana #salvata da #carabinieri
00:11
Video thumbnail
Verona si addormenta nel cassonetto dei rifiuti ma rischia di essere triturato dal compattatore
00:21
Video thumbnail
L'arte di arrangiarsi non è solo napoletana ma è internazionale
01:15
Video thumbnail
#Napoli "Guardia e Ladro" in via Stadera
00:23
Video thumbnail
Mark Zuckerberg a #Caatellammare
00:29
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
06:05
Video thumbnail
Nel golfo di #Napoli ragazzi in barca attirano i volatili col cibo e poi ci si tuffano sopra
00:31
Video thumbnail
#Castellammare il ladro sul cornicione che finge il suicidio per non essere scoperto
00:43
Video thumbnail
Campania Multi-etnica #Napoli
00:16
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 6 luglio a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:01
Video thumbnail
Succede a #GrumoNevano arrestato dopo tentativo di furto , video completo
00:40
Video thumbnail
A #GrumoNevano arrestati ladri dopo tentativo di furto in casa
00:39
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:00
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:01
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
05:54
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 29 giugno a cura del professor Adriano Mazzarella
05:00
Video thumbnail
Geolier canta Secondigliano a Napoli live 2024
00:40
Video thumbnail
Geolier a Napoli per il concerto live 2024
03:10
Video thumbnail
#Napoli #concerto #Geolier con #GigiDalessio
00:54
Video thumbnail
Le pillole meteo del meteorologo Adriano Mazzarella
07:42
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 22 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:43
Video thumbnail
#Roma, il video dell'#aggressione ai due studenti da parte di militanti di #CasaPound
00:19
Video thumbnail
Un vasto incendio boschivo è divampato oggi pomeriggio.. #CronacadiNapoli #24FlashNews #FlashNewso
00:24
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del colonnello #giuliacci per #napoli e #campani
01:17
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
09:28
Video thumbnail
Liquami in Mare tra #Meta e #VicoEquense #campamia #napoli
00:53
Video thumbnail
Agguato Asse Mediano Napoli e Caserta due morti
00:25
Video thumbnail
Agguato Mortale Asse Mediano Napoli
00:32
Video thumbnail
Usa, camion fuori controllo rimane sospeso sul ponte: l'incidente visto da dentro l'abitacolo
00:33
Video thumbnail
#Arzano, il #clan #Amato-Pagano sfida lo #Stato con scorribande in auto #Napoli #camorra
00:20
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 15 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
03:19
Video thumbnail
#Napoli Assalto #hamburgeria a #chiaiano
01:01
PUBBLICITA