Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Flash News

Napoli, anziano ricoverato sparisce dal San Giovanni Bosco: ritrovato in strada da un passante con la flebo ancora nel braccio.

Pubblicato

in

san giovanni bosco


Napoli. Ricoverato al San Giovanni Bosco per uno svenimento, si allontana e sparisce: ritrovato in via Arenaccia da un passante con la flebo ancora nel braccio.I familiari sporgono denuncia contro il nosocomio.

 

Ha dell’incredibile quanto accaduto nella giornata di oggi all’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Dove l’anziano 80enne, C.I., si trovava ricoverato dopo essere stato trasportato dai familiari intorno alle 12 in seguito ad uno svenimento. Stando a una prima ricostruzione dell’accaduto l’uomo, con pregresso ictus, intorno alle 15 e mentre si trovava al pronto soccorso della struttura ospedaliera, si è allontanato nell’indifferenza dei presenti.

I familiari intorno alle 16,00 – visto che gli stessi medici avevano vietato l’ingresso dei familiari per le misure di prevenzioni anti-Covid-, avevano chiesto notizie del congiunto senza però trovate risposte nei sanitari che avevano giustificato l’assenza dalla barella dell’anziano per l’accertamento di una TAC. Ma dopo le insistenze delle figlie e dei generi si è scoperto che il paziente non era stato smistato in alcun reparto per gli accertamenti diagnostici.

Scoperta l’assenza del malato, è stato subito lanciato l’allarme sulla linea 113 della Questura e ai Carabinieri. Diramata la nota di ricerca a tutte le pattuglie delle forze dell’ordine presenti sul territorio. Alle 17,00 il ritrovamento e il salvataggio avvenuto grazie ad un passante che vedendolo caduto a terra e con la flebo ancora attaccata nel braccio, lo ha accompagnato nei pressi della propria abitazione dove l’uomo è stato subito soccorso.

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Ecco la nuova ordinanza di De Luca: divieti fino al 14 novembre

Pubblicato

in

Ecco la nuova ordinanza di De Luca: divieti fino al 14 novembre. Confermati divieti per esercizi pubblici e spostamenti.

 

Il presidente della Giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca ha confermato fino al 14 novembre prossimo le misure di “contenimento e prevenzione dei contagi” in tema di limitazioni alla mobilita’, locale e interprovinciale gia’ in vigore. – L’ attivita’ di jogging, ove svolta sui lungomare, nei parchi pubblici, nei centri storici, e comunque in luoghi non isolati, e’ soggetta alla limitazione oraria 06,00- 8,30; negli altri casi e’ consentita senza limiti d’orario, fermi in ogni caso gli obblighi di distanziamento.

A bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gelaterie, pub, vinerie e simili, dalle ore 22,30 e’ fatto divieto di vendita con asporto. Sono esclusi dal divieto gli esercizi di ristorazione che ordinariamente svolgono attivita’ di asporto con consegna in auto, con prenotazione da remoto. La consegna a domicilio e’ ammessa, con ‘ultima consegna alle 23. Inoltre e’ “fortemente raccomandato” di non allontanarsi dal proprio Comune di domicilio, dimora o residenza, se non strettamente necessario. Dalle 23,00 alle 5 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessita’ o d’urgenza ovvero per motivi di salute. E’ sempre consentito il rientro al proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro. Per l’intera giornata sono vietati gli spostamenti dalla provincia di domicilio abituale o residenza sul territorio regionale verso altre province della Campania.

Sono consentiti esclusivamente spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, familiari, scolastiche, di formazione – incluse l’attivita’ formativa, di training, nonche’ gli allenamenti connessi ad impegni correlati a competizioni consentite o socioassistenziali, situazioni di necessita’ o d’urgenza, o motivi di salute. Il divieto non si applica al transito necessario allo spostamento verso altre regioni italiane o straniere o verso i luoghi di imbarco (stazioni, porti, aeroporti).

Continua a leggere

Flash News

Ennesimo record di positivi in Campania: oggi 3669 nuovi casi

Pubblicato

in

record positivi in campania

Ennesimo record di positivi in Campania: oggi 3669 nuovi casi.

 

In Campania nelle ultime 24 salgono ancora i contagi al Covid-19, facendo registrare un nuovo incremento: sono 3.669 positivi. I deceduti, tra il 26 e il 30 ottobre, sono 14 e i guariti 275. A comunicarlo l’Unità di crisi regionale. Il numero dei contagiati da inizio epidemia sale a 55.740 mentre i deceduti sono 673.

Aumentano anche i guariti che sono 11.337. I tamponi complessivi 958.834 di cui 20.860 eseguiti nella giornata di ieri. Il report dei posti letto su base regionale di terapia intensiva sono complessivamente 580, mentre i posti letto Covid sono: 227 quelli in terapia intensiva attivabili, mentre 168 quelli occupati; i posti letto di degenza attivabili 1.500, di cui 1.403 quelli occupati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Lockdown a Napoli? Oggi sole e folla sul lungomare, tutti con mascherina

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno: 3.669
di cui:
Asintomatici: 3.477
Sintomatici: 192
Tamponi del giorno: 20.860
Totale positivi: 55.740
Totale tamponi: 958.834
Deceduti: 14 (*) Totale deceduti: 673
Guariti: 275
Totale guariti: 11.337
* Deceduti tra il 26 e il 30 ottobre
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di Terapia intensiva complessivi: 580
Posti letto Covid:
Posti letto di terapia intensiva attivabili: 227 Posti letto di terapia intensiva occupati: 168 Posti letto di degenza attivabili: 1.500
Posti letto di degenza occupati: 1.403

Continua a leggere

Le Notizie più lette