coronavirus



La prima apertura al pubblico sarà dedicata al personale ospedaliero, dai medici agli infermieri ai tecnici in prima linea contro il Coronavirus e, portare durante l’estate la musica “in tutti i luoghi della sofferenza, nei parchi degli ospedali, nelle sale comuni delle case circondariali e ove possibile nelle residenze per anziani”. Sono due degli obiettivi annunciati dal nuovo sovrintendente del Teatro di San Carlo Stèphane Lissner nell’incontro di oggi in videoconferenza, attraverso un’apposita piattaforma online, con tutti i lavoratori del teatro regio di Napoli. Quasi 300 i dipendenti collegati in rete per questo primo contatto, forzatamente a distanza, tra Lissner e il personale.

LEGGI ANCHE  Lettera minatoria a Mastella e al presidente Asi di Benevento
ADS



Regina Ada Scarico, ha lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ha avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ha curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

    #NONFERMIAMOLACULTURA compie un mese. Il programma di oggi 9 aprile

    Notizia precedente

    Detenuta di Rebibbia positiva al coronavirus: lo Spallanzani ordina i tamponi a tutte le detenute

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..