Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Musica

Casa Sanremo XIII edizione: sigla la partenership con RAI e diventa la Casa del Festival

Pubblicato

in



Casa Sanremo, creata ideata e realizzata 13 anni fa dal Consorzio Gruppo Eventi, arriva a una data importante della sua storia, firmando una partnership con RAI e diventando ufficialmente “La Casa del ”. Il taglio del nastro avverrà domenica 2 febbraio, alle 19, con il Presidente del Consorzio Gruppi Eventi Vincenzo Russolillo al fianco di Antonio Marano, Presidente di Rai Pubblicità.
“Questa è un’edizione molto importante per Casa Sanremo – afferma Vincenzo Russolillo, Presidente di Consorzio Gruppo Eventi – La crescita del progetto, nato 13 anni fa da un’idea condivisa con Mauro Marino, oggi diventa più forte e concreta nella partnership con RAI, che si traduce in un lavoro incrociato, fianco a fianco con la Tv di Stato, e diventa esponenziale e esplosiva con “Tra palco e città” e la triangolazione con il Teatro Ariston e il grande palco di Piazza Colombo. Restano alcuni punti fermi, che il pubblico ha imparato ad amare, come l’opportunità di vedere il Festival in diretta sui megaschermi allestiti nei teatri di Casa Sanremo e l’ampio planning di eventi, che mette in vetrina tanti ambiti, dal social alla cultura, al food, per permettere a cittadini, turisti e addetti ai lavori, che in quei giorni affollano Sanremo, di vivere con uno spirito di euforia la settimana del Festival della musica italiana. Oggi, finalmente vediamo realizzato il nostro sogno: quello di essere parte integrante dell’evento più seguito dagli italiani”.
“Quest’anno – afferma Antonio Marano, Presidente di Rai Pubblicità –, grazie alla partnership siglata da Rai e Rai Pubblicità con il Consorzio Gruppo Eventi, Casa Sanremo diventa un luogo ancor più vivo e pulsante, dove arriveranno tutti gli ospiti della kermesse canora più amata di Italia e dove saranno ospitati una serie di eventi istituzionali, culturali e musicali aperti al numeroso pubblico sanremese, che, come sempre, potrà accedere ai teatri anche per seguire il Festival sui megaschermi. Dalla mattina alla notte, con una programmazione che culmina nell’atteso Altro Festival, Casa Sanremo ospiterà nella VIP Lounge Mango collegamenti in diretta con le trasmissioni RAI del daytime e accenderà le notti sanremesi con showcase degli artisti in gara e dj set a cura di Radio2”.
Ma le novità non si fermano qua. In occasione della 70ª edizione, il Festival esce dall’Ariston per coinvolgere come mai prima d’ora la città di Sanremo, con il progetto crossmediale “Tra palco e città”, la cui produzione esecutiva è stata affidata proprio al Consorzio Gruppo Eventi, che porterà l’intrattenimento della settimana del Festival tra la gente nelle piazze e nei palazzi storici della città. Un lungo red carpet collegherà il Teatro Ariston a Casa Sanremo, passando per Piazza Colombo, dove sarà collocato un grande palco, sede dei programmi TV e Radio della Rai e main stage degli eventi collaterali, con concerti ed esibizioni dalla mattina fino a notte fonda.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

E’ morta a 93 anni la ‘voce della Francia’: Juliette Greco

Pubblicato

in

 E’ morta la cantante francese Juliette Greco, ne ha dato notizia la famiglia. Nata a Montpellier il 7 febbraio 1927, a 16 anni partecipo’ alla resistenza francese contro gli occupanti nazisti.

 

“Juliette Greco si e’ spenta oggi, mercoledi’ 23 settembre 2020 nella sua amata casa di Ramatuelle. La sua vita era fuori dal comune”, hanno scritto i familiari in una nota all’agenzia di stampa Afp. E’ stata una “brillante cantante fino all’eta’ di 89 anni”, quando la sua carriera si e’ conclusa con un ictus, spiega la nota. Sempre nel 2016, perse la sua unica figlia, Laurence-Marie. “Mi manca terribilmente”.

La mia ragione di vita e’ cantare! Cantare e’ tutto, c’e’ il corpo, l’istinto, la testa”, ha detto alla rivista Telerama in un’intervista a luglio. “E’ una grandissima donna che ci ha lasciato”, ha detto ad Afp Alexandre Baud, il produttore della sua ultima tourne’e. “Juliette era stanca da tempo, ma aveva mantenuto la sua mente estremamente acuta, come dimostra la sua intervista molto aperta con Telerama”, ha aggiunto.

Una profonda amicizia la legò a Jean Paul Sartre che scrisse per lei ‘Les rues des Blancs-Manteaux’, ma il vero, grande amore della sua vita fu il trombettista di colore Miles Davis, giunto a Parigi con la sua band composta da Tadd Dameron, Kenny Clarke, James Moody e Pierre Michelot. Un amore irriverente e scandaloso per i tempi. Quando si lasciarono lui cadde in una profonda depressione. Dopo Miles Davis Juliette Greco conobbe l’attore Philippe Lemaire, da cui ebbe una figlia, Laurence-Marie, il suo primo marito, poi ci furono Michel Piccoli e il pianista Gérard Jouannest. Ricca anche la sua filmografia (in Italia negli ’60 partecipò ad uno sceneggiato tv di successo, ‘Belfagor’) diretta, tra gli altri, da Cocteau (‘Orfeo’), Jean Renoir (‘Eliana e gli uomini’), Jean Huston (‘Le radici del cielo’), Jacques Brel (‘Le Far-West’).

Continua a leggere



Musica

Ravello: sabato il Gran Galà della lirica e Premio Richard Wagner

Pubblicato

in

Sabato a Ravello il Gran Galà della lirica e Premio Richard Wagner

Riparte l’undicesima edizione del Concorso internazionale di canto lirico Ravello Città della Musica, finanziato dalla Regione Campania con Fondi Poc 2014-2020 dopo l’interruzione dovuta al lockdown e alla relativa sospensione delle attivita’ culturali nella Città della Musica della scorsa primavera per il Covid19. “Un’edizione all’insegna del rinnovamento e di grande entusiasmo – ha dichiarato il direttore artistico Il Maestro Carlo Torlontano – con un boom di iscrizioni, circa 150, avvenute attraverso una preselezione di una registrazione audio- video dell’esecuzione di un’aria d’Opera dei candidati, così come da bando”. Una formula che ha permesso la partecipazione di giovani cantanti dai 18 ai 35 anni di 22 Paesi (Armenia, Belgio, Brasile, Cile, Cina, Corea del Sud, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Grecia, Kazakistan, Italia, Mongolia, Polonia, Russia, Senegal, Spagna, Svezia, Ucraina, Usa, Venezuela) che, senza spostamenti dai loro paesi di origine, hanno potuto farsi esaminare via web accedendo in 42 alla fase della semifinale che avverrà dal vivo il 25 settembre all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello.

La commissione sarà presieduta dal Maestro Leone Magiera, direttore d’orchestra, musicologo e decano dell’insegnamento del canto lirico, tra i suoi allievi spicca il grande Luciano Pavarotti con il quale ha condiviso buona parte della sua carriera di Direttore e Accompagnatore Musicale. Il 26 settembre ci sarà lo spettacolo aperto al pubblico, il Gran Galà della lirica e Premio Richard Wagner che vedra’ la partecipazione dell’Orchestra del Teatro Verdi di Salerno diretta dal Maestro Giovanni Rinaldi che accompagnera’ l’esecuzione dei Finalisti in un Gran Galà della Lirica.

Il Comune di Ravello consegnerà tre premi del valore di 5.500 euro ai vincitori, il Rotary Club e l’Inner Wheel della Costiera Amalfitana due borse di studio di 500 euro cadauna, l’Azienda Vinicola Romana la scrittura di un concerto Vino & Musica nell’Edizione 2021. Durante la serata verranno conferiti il Premio Richard Wagner al Metropolitan Opera House di New York e il Premio Tarì alla carriera a Dody Battaglia per l’esecuzione dell’assolo chitarristico del Parsifal dei Pooh del 1973.

“Una commistione del genere classico e quello pop – spiega una nota degli organizzatori – a voler sottolineare l’importanza della buona musica in ogni sua forma per avvicinare il pubblico dell’uno e dell’altro repertorio nell’anniversario dei 140 anni della venuta di Wagner a Ravello dove, nei Giardini di Villa Rufolo, il maestro trovò ispirazione per l’ambientazione del quadro scenico del secondo atto del Parsifal”. Un evento che vedrà la partecipazione straordinaria, in qualità di madrina della serata, del soprano Carmen Giannattasio che lo scorso 26 maggio è stata la protagonista del video del Wagner Day realizzato dalla Fondazione Ravello per lo spot di Campania Sicura. Il celebre soprano selezionerà 10 giovani talenti che parteciperanno alla master class di canto lirico e interpretazione teatrale organizzato dalla Fondazione Ravello nell’ambito del Progetto Ben…essere giovani finanziato dalla Regione Campania beneficiario il Comune di Ravello. La serata saràpresentata dal veterano Peppe Iannicelli.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette