Napoli. Continua a pieno ritmo l’azione di contrasto avviata dal Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania e finalizzata ad arginare il fenomeno degli illeciti amministrativi commessi da persone che svolgono abusivamente la loro attività nelle aree di pertinenza della stazione. Nei giorni scorsi i poliziotti della Polfer hanno sanzionato un cinquantunenne napoletano che svolgeva in maniera del tutto illegale l’attività di “tassista”.

L’uomo aveva messo a punto una tecnica ingegnosa: individuava le fermate degli autobus più affollate e, transitandovi con l’autovettura, adescava clienti tra gli utenti in attesa, sostituendosi così in maniera indebita al servizio di linea. Condotti i “clienti” a destinazione, tornava in zona e ripeteva l’attività a ciclo continuo. L’altro giorno, però, il cinquantenne è stato fermato dagli agenti della Ferroviaria. I poliziotti hanno proceduto alla contestazione dell’illecito con il ritiro della carta di circolazione del veicolo. Tutti gli atti sono stati inviati alla Motorizzazione Civile di Napoli che dovrà disporre il periodo di sospensione della carta di circolazione.

 

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati