Formiche all’ospedale Umerto I di Nocera, chiesta all’ASL l’apertura di un’inchiesta

Nocera Inferiore. “Domenica scorsa alcuni pazienti dell’ospedale Umberto I di NoceraInferiore hanno ricevuto il pranzo in alcuni vassoi pieni di formiche. Troviamo molto grave che i pasti siano serviti in questo modo, senza alcuna cura dell’igiene. Abbiamo dunque chiesto alla Asl di Salerno di aprire un’inchiesta interna volta ad evidenziare le eventuali responsabilità in modo da adottare i provvedimenti del caso”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale della Campania dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli, la segretaria provinciale del Sole che ride di Caserta Rita Martone e Sofia Esposito dei Verdi di Pagani. “Un caso similare – hanno aggiunto – si e’ verificato all’ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa dove un paziente ha rinvenuto una formica in un bicchiere contenente del the. La direttrice dell’ospedale ha sospeso tre infermieri ma i sindacati hanno eccepito che i pasti, bevande comprese, arrivano in recipienti chiusi ermeticamente. Per tale ragione abbiamo chiesto all’Asl di Caserta degli approfondimenti circa le condizioni igieniche delle forniture di alimenti e bevande. E’ inaccettabile che nelle strutture ospedaliere accadano episodi del genere”. “I degenti, data la posizione di svantaggio in cui versano, hanno bisogno della massima tutela ed assistenza, pertanto e’ opportuno indagare sulle responsabilità di tali accadimenti, rendendo più efficace il servizio pubblico offerto ai nostri malati”, hanno concluso.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati