______________________________

Una vera e propria banda specializzata nel furto di piccole utilitarie quella sgominata dai carabinieri di Marcianise nell’ambito di una dettagliata indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Tutto è iniziato dal furto di un’automobile nel parcheggio del Centro Commerciale Campania. I militari, individuati i soggetti responsabili, hanno iniziato a seguirli e a tenerli sotto controllo. Così si è scoperto che dietro il furto del veicolo c’era una struttura specializzata proprio in furti di city car. Le auto venivano vendute o per intero o a pezzi di ricambio in rete. Le persone arrestate sono sette, tutte residenti tra Giugliano, Villaricca e Castel Volturno, finite agli arresti su ordine del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per fatti commessi di recente: tra l’agosto 2016 e il febbraio 2017. In carcere sono finiti Raffaele Nasti, 31 anni; Salvatore Barbato, 25 anni e il fratello Angelo Barbato, 28 anni, tutti nativi di Napoli e Domenico Iovine, 33 anni, nativo di Caserta.
Agli arresti domiciliari invece sono andati Sara De Scalzi, 25 anni; Vincenzo Gimmelli, 25 anni, entrambi nativi di Napoli e Augusto Farinella, 36 anni, nato a Santa Maria Capua Vetere ma residente a Castelvolturno. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata al furto e al riciclaggio di autovetture.


Di Redazione Cronaca



Ti potrebbe interessare..

Altro Cronaca