Paolo Caiazzo in scena al Teatro Giuffré di Battipaglia con ‘Separati… ma non troppo’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Terzo appuntamento del cartellone teatrale 2023/2024 del Teatro Aldo Giuffré di Battipaglia: il nuovo anno parte con “Separati… ma non troppo”, con Paolo Caiazzo, in scena il 7 gennaio.

Un matrimonio giunto al capolinea alla soglia delle nozze d’argento. Una storia d’amore che sembrerebbe appassita con gli anni, che nulla più avrebbe da offrire ai due che tanto densamente l’hanno vissuta, eppure… È una pièce tutta da scoprire, quella che Paolo Caiazzo porterà in scena il 7 gennaio al Teatro Aldo Giuffré di Battipaglia. Il 2024, per la famiglia di Assoteatro, parte con il terzo spettacolo del cartellone 23/24: “Separati… ma non troppo”, scritto da Caiazzo (che ne cura anche la regia) e Francesco Procopio.

Lo spettacolo, il terzo di un cartellone teatrale, quello del Giuffré, pregno di ospiti di spessore, arriva dopo il grande successo de “La cantata dei pastori”, che con Peppe Barra e Lalla Esposito ha registrato il tutto esaurito, portando al teatro battipagliese la magia del Natale partenopeo. Con “Separati… ma non troppo” il pubblico potrà certamente aspettarsi due ore di risate, ma anche di riflessione: lo spettacolo firmato Paolo Caiazzo pone l’accento su quegli amori usurati dal tempo, ma che alla fine trovano sempre il modo di rivelare qualcosa di nuovo e di riscoprirsi, in realtà, più giovani e freschi che mai.

    LO SPETTACOLO

    Una pièce in cui la comicità si sviluppa nel tentativo di raccontare una situazione drammatica, come la separazione di una coppia dopo tanti anni di matrimonio. La commedia racconta infatti della difficoltà di Giulio, cinquantenne, che abbandona il tetto coniugale alla soglia delle nozze d’argento. Giulio si separa ed è costretto a chiedere ospitalità a Nicola, separato da tempo, che occupa un appartamento di proprietà della vicina Carmela, con probabili disturbi psicologici. Nel tentativo di regalarsi una serata trasgressiva accettano un incontro al buio con due donne conosciute su Tinder. Scoprono ben presto di aver però agganciato le proprie ex. La serata prende una piega inaspettatamente piacevole.

    CAMPAGNA ABBONAMENTI E INFO BIGLIETTI

    La campagna abbonamenti, per questa stagione teatrale, s’è già conclusa. Tuttavia è possibile acquistare i biglietti per i singoli spettacoli, tutti fissati alle 18:30, rivolgendosi direttamente al botteghino del Teatro Sociale “Aldo Giuffré”, in via Guicciardini, 35, i lunedì e il venerdì, dalle ore 10 alle 12, e dal martedì al giovedì, dalle ore 17 alle 20. Dal 15 novembre sarà inoltre possibile acquistare i biglietti anche online, su http://www.postoriservato.it.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE