Agerola, 12enne muore cadendo da un sentiero: scattano le indagini

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri della stazione di Agerola sono intervenuti intorno alle 10 presso il punto di primo soccorso in via Coppola per un 12enne senza vita.

Il minore sarebbe stato accompagnato da alcuni familiari, già morto all’arrivo. Sono in corso le indagini per chiarire cosa sia accaduto.

La notizia della morte del ragazzino ha sconvolto la tranquillità del comune dei Monti Lattari e anche il sindaco ha chiesto notizie.

    I carabinieri hanno già informato la procura di Torre Annunziata che ha immediatamente disposto il sequestro della salma. Nel frattempo sono state avviate le indagini.

    Secondo quanto hanno riferito i familiari al punto di primo soccorso sarebbe stato vittima di una caduta rovinosa mentre era in un sentiero di montagna con la famiglia. Il minore sarebbe stato accompagnato da alcuni familiari, già morto però al momento del suo arrivo.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Marigliano, rifiuti abusivi scoperti in un’area agricola

    È stato scoperto un deposito di rifiuti abusivo in un locale appartenente a una società locale, situato in un'area agricola senza concessione e in...

    Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

    La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

    Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

    Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE