Bella chiacchierata con Ludovico Aldasio, il personaggio Social del momento

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ludovico Aldasio, conosciuto anche come “The Good Morning Man”, è un creator ed influencer di 22 anni con alle spalle esperienze nel settore radiofonico e televisivo.

Abbiamo avuto la possibilità di fargli qualche domanda e non ce lo siamo fatta sfuggire !

 

    1. “ Chi è The Good Morning Man ?”

     

    Ho iniziato a postare quasi per gioco dei brevi video in cui auguravo il “Buongiorno” con la mia frase, da poco aforisma, “Vivete con classe”, riscuotendo degli ottimi consensi. Successivamente ho pensato di portare questi video anche in altre lingue, qualsiasi idioma, per poter raggiungere un pubblico maggiormente vasto. Da qui sono finito in tendenza in vari paesi e notandomi mi hanno dato l’appellativo di “The Good Morning Man”, letteralmente tradotto in “L’uomo del Buongiorno”.

    Il personaggio che mostro nei video non è lontano da me nella realtà, solo più folle, estremamente raffinato e dandy con un pizzico di ironia, le ciabatte, altro punto di forza che incredibilmente si è rilevato fondamentale al personaggio.

     

     

    1. “Sei il volto ufficiale della campagna vaccinale “Covax” promossa da Unicef Italia, di che si tratta ? ”

     

    Sì, è davvero gratificante e motivante rappresentare una istituzione mondiale oltretutto per un messaggio così fondamentale in questo periodo storico. Sono seguito da molti giovani e questo fattore mi offre la possibilità di comunicare direttamente con loro, invitandoli a prendere la decisione migliore per poter ritornare a vivere il prima possibile senza limitazioni.

     

    1. “Hai recentemente parlato di bullismo, una tematica molto delicata, cosa ti ha spinto a farlo ?”

     

    In passato sono stato vittima di bullismo, so cosa significa vivere questo dramma e dunque so come ci si sente una persona a trovarsi in questa cruda realtà. Per molti anni ho sempre tenuto dentro di me questo mio vissuto non volendo mai farne cenno, poi quando mi è stato proposto di parlare di bullismo tramite il centro nazionale contro il bullismo “Bulli Stop !” ho accettato ed ho pensato bene fosse arrivato il momento di raccontare pubblicamente, senza vergogna o imbarazzo, quanto accaduto in passato. Ho ricevuto molti messaggi d’amore ed affetto da chi mi segue e messaggi di persone che mi hanno chiesto un aiuto sul come uscire da questa situazione; la miglior soluzione è aprirsi al dialogo denunciando la situazione a famigliari o specialisti, chiedendo aiuto.

    Uniti facciamo la differenza !

     

    1. “Laurearsi è stato utile per lo sviluppo della sua carriera ?”

     

    Certamente, credo molto nella istruzione e la laurea è stata la conclusione di un grande iter scolastico emozionante, duro e necessario.

    Ho ricevuto spesso critiche o messaggi contro di me in quanto sono laureato in “Lettere e Filosofia” e realizzo video sui Social, gettando così il mio studio; non è assolutamente vero.

    Sono convinto che il percorso universitario conservi un insieme di aspetti e fattori che in molti sottovalutano, come l’integrazione ed il rapporto interpersonale, che purtroppo si è interrotto causa pandemia, però si tratta di una tappa molto piacevole da vivere con serietà e naturalezza.

    Inoltre, il mio scopo, mestiere è trasmettere messaggi e comunicare con le persone, questo titolo di studio ha arricchito la mia padronanza di linguaggio e dialettica, molto importante come aspetto qualora si desidera rapportarsi verbalmente con la gente.

     

     

    1. “Parlaci della tua esperienza televisiva”

     

    Nel 2021, a causa dei lunghi periodi di lockdown e zone rosse, ho intensificato le mie interviste tramite dirette Instagram che mi hanno dato la possibilità di essere notato da una emittente televisiva nazionale, GoTv canale 63.

    Mi è stato proposto da subito la conduzione di un programma tutto mio, dandomi molta responsabilità ma anche fiducia; era un sogno per me poter esordire in televisione !

    Il programma è durato 12 puntate e si chiamava “Tempo Perso”, si trattava di un format in stile Talk Show di mezz’ora in cui intervistavo influencer e personaggi dello spettacolo con molta ironia, satira, creando anche gag comiche.

    E’ stata davvero una fantastica esperienza, devo aggiungere che la radio mi è stata d’aiuto per tempistiche e story telling, narrativa, nonostante siano due mezzi totalmente differenti.

     

     

    1. “Hai preferito lavorare in televisione o in radio ?”

    Sicuramente la televisione ha sempre rappresentato per me un sogno da realizzare nella mia vita, ed averla toccata con mani a soli 21 anni mi ha dato la forza di continuare a credere nei miei progetti. La radio è arrivata in maniera del tutto casuale, mi era stato proposto di partecipare ad una puntata di un programma di una piccola web radio locale vicina a casa mia, ho accettato e da quel giorno è stato amore a prima vista; scegliendo di intraprendere quella strada frequentando corsi di conduzione radiofonica e lavorando per migliorare tecniche narrative, tempistiche e proprietà di linguaggio.

    Sono convinto che la radio sia un trampolino di lancio per la televisione, o meglio, la storia spesso insegna questo iter, anche per me è stato così.

    Credo che radio e televisione abbiano più differenze che analogie, si tratta di due mondi totalmente differenti ma estremamente affascinanti.

    In radio prevale maggiormente la tecnica e la precisione, non è possibile sforare o perdersi anche solamente un secondo, chiaramente anche in televisione, però lo speaker radiofonico ha la responsabilità di dover rapire l’attenzione e richiamare l’ascolto dell’ascoltatore solo con il potere della sua voce, non può ricorrere ad altri mezzi, mentre il conduttore televisivo può riprendere l’attenzione del pubblico anche mediante gestualità o linguaggio del corpo.

    Sinceramente, in merito alla mia esperienza personale, ho preferito condurre un programma in televisione e mi è risultato più spontaneo e naturale farlo.

     

     

    1. “Quali progetti hai in mente per il futuro ?”

     

    Nella testa mi frullano numerose idee e svariati progetti che intendo realizzare, prima però occorre che faccia ordine nel mio cervello e mi concentri su una cosa per volta.

    L’obiettivo primario è tornare in televisione e mi piacerebbe riprendermi uno spazio anche in radio, inoltre rimanere sempre attivo nel sociale portando al mio pubblico oltre all’intrattenimento anche un messaggio forte ed umano.

    1. “Ultima domanda ma non meno importante, sei mai stato in Campania ?”

    Purtroppo no, forse da bambino ma non ho memoria per cui … devo assolutamente rimediare, sarei dovuto partire per Napoli un anno fa ma poi la chiusura tra regioni non me l’ha permesso.                                                       Adesso che la situazione sembra migliorarsi un bel viaggio me lo programmo con super piacere !   Oltretutto son fan della musica neomelodica, Tony Colombo, Alessio e Da Vinci, tanto per citare qualche artista !

     

     

     

     


    telegram

    LIVE NEWS

    Femminicidio Anna Scala: Comune di Piano di Sorrento parte civile

    Femminicidio Anna Scala:il Comune di Piano di Sorrento ha...
    DALLA HOME

    Superenalotto, realizzato un 5 da 125mila euro. Tutte le quote

    Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del Superenalotto di oggi. Realizzato, invece, un cinque da 125.098,72 euro. Il jackpot stimato per il prossimo concorso del 6 sale a 26,4 milioni di euro. LA COMBINAZIONE VINCENTE Combinazione vincente 2, 36, 39, 50, 59, 64 Numero Jolly: 19 Numero Superstar: 3 Queste le quote...
    TI POTREBBE INTERESSARE

    LA CRONACA