HomeUltime Notizie Oggi510 detenuti positivi, rischio Omicron nelle carceri

510 detenuti positivi, rischio Omicron nelle carceri

510 #detenutipositivi, rischio #Omicron nelle #carceri. Salvatore Cuffaro: "La velocità con cui la variante Omicron si sta diffondendo rischia di diventare un fenomeno esplosivo nelle carceri, simile ad una condanna a morte".
google news

510 detenuti positivi, rischio Omicron nelle carceri. Salvatore Cuffaro: “La velocità con cui la variante Omicron si sta diffondendo rischia di diventare un fenomeno esplosivo nelle carceri, simile ad una condanna a morte”.

La pandemia e la velocità con cui la variante Omicron si sta diffondendo in questi giorni nel nostro Paese rischiano di diventare un fenomeno esplosivo nelle carceri, simile ad una condanna a morte”. Lo afferma il commissario della Democrazia cristiana nuova in Sicilia, e componente del direttivo ‘Nessuno tocchi Caino’, Salvatore Cuffaro.

“La situazione già drammatica in cui vertono le carceri italiane, sovraffollate del 150%, è un dato triste, ormai conosciuto e purtroppo inconfutabile – prosegue Cuffaro -.

Il Covid ha aggravato aspramente questo aspetto. I dati aggiornati ad oggi sul monitoraggio negli istituti penitenziari diffusi dal ministero della Giustizia sono agghiaccianti: attualmente i detenuti positivi sono 510 ed è in aumento anche il numero di agenti penitenziari contagiati. Occorre fare qualcosa e occorre farlo presto”.

Cuffaro dice anche: “La proposta di Giachetti di allargare lo sconto di pena da 45 a 75 giorni all’anno per chi in carcere ha avuto una buona condotta è una proposta che sostengo perché la ritengo utile, viste le attuali condizioni degli istituti penitenziari, e perché la reputo giusta. Ritengo, infatti, corretto che venga consentito ad oltre 7-8mila persone che hanno una pena residua di poter uscire dopo aver già scontato gli anni di giusta detenzione. Trovo ipocrita e disumano, invece, condannare le persone detenute ad una condizione di sovraffollamento, quando il resto dei cittadini italiani non detenuti ha l’obbligo di distanziamento sociale e – conclude – nei casi di accertata positività al Covid o contatti con un positivo, si è costretti alla quarantena e all’isolamento”.

Gustavo Gentile
Gustavo Gentilehttps://www.cronachedellacampania.it
Esperto in diritto Diplomatico e Internazionale. Lavora da oltre 30 anni nel mondo dell’editoria e della comunicazione. E' stato rappresentante degli editori locali in F.I.E.G., Amministratore di Canale 10 e Direttore Generale della Società Centro Stampa s.r.l. Attento conoscitore della realtà Casertana.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Camorra, arrestato a Dubai Marina il latitante “Ciro Ciro” Filangieri

Camorra, arrestato a Dubai Marina il latitante "Ciro Ciro" Filangieri. Questa mattina presso lo scalo aeroportuale di Capodichino personale della Polizia di Stato, a seguito...

Morto il regista Peter Brook, aveva 97 anni

E' morto Peter Brook, leggenda del teatro e uno dei registi piu' influenti del 20esimo secolo. Il maestro di teatro, che aveva 97 anni, era...

Sorrento, incendio in un albergo: poliziotti evacuano gli ospiti e domano le fiamme.

Incendio in uno hotel a Sorrento, poliziotti evacuano gli ospiti e domano le fiamme con l'aiuto dei vigili del fuoco. Venerdì sera gli agenti del...

Frattamaggiore, è in coma a Bari il giovane dato alle fiamme mentre era in videochiamata con la fidanzata

Frattamaggiore. Nicola Lupoli si trova ricoverato al Policlinico di Bari in coma farmacologico. Ieri è stato dato alle fiamme mentre era in videochiamata con la...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita