Napoli. Controlli “movida” nel centro storico: sanzioni e multe per esercenti e clienti.

Nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di nelle aree della “movida”, ieri gli agenti dei Commissariati Decumani e Montecalvario, i militari dell’Arma dei e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Locale, con il supporto dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, nonché del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato controlli nel e in particolare in piazza del Gesù, piazza Bellini, via Benedetto Croce e San Biagio dei Librai oltre che in largo Berlinguer, largo Baracche, vico Due Porte a Toledo, vico Tre Regine, via Speranzella, vico lungo San Matteo, vico Teatro Nuovo e vico Lungo Teatro Nuovo.

ADS

Nel corso dell’attività sono state identificate 200 persone, di cui una denunciata per guida senza patente, e controllati 45 veicoli di cui 2 rimossi per sosta vietata e uno per mancanza di copertura assicurativa, oltre a 4 sottoposti a amministrativo per mancanza di copertura assicurativa e 2 a fermo amministrativo per guida senza patente e senza casco protettivo.

LEGGI ANCHE  I Måneskin richiesti in tutta Europa: fuori le prime date a Nürburg e Norimberga

Gli operatori hanno controllato 9 esercizi commerciali tra via Speranzella, vico Tre Regine, vico Teatro Nuovo e vico Lungo Teatro Nuovo, 3 di questi sono stati sanzionati per occupazione di suolo pubblico oltre i limiti consentiti, uno per mancanza di autorizzazione all’installazione di una tenda e uno per carenze igienico sanitarie.

In prossimità di questi locali, 4 persone sono state sanzionate poiché non facevano uso dei dispositivi di protezione individuale nonostante fossero in condizioni che non consentivano il distanziamento, mentre il gestore di un’attività commerciale in vico Teatro Nuovo è stato sanzionato poiché non faceva rispettare il distanziamento all’interno del locale.

Inoltre, in vico Lungo San Matteo, vico Due Porte a Toledo e vico Teatro Nuovo, sono state effettuate 5 contestazioni amministrative ad altrettante persone per possesso di hashish e marijuana per uso personale.




Le giornaliste afghane salvate a Kabul da tre soldatesse italiane: ieri sera il premio a Caserta

Notizia precedente

Ladro d’auto ripreso dalle telecamere a Sant’Antimo: è caccia all’uoo

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..