Oroscopo di oggi 16 aprile 2024

Oggi la proclamazione del Sindaco di Caserta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caserta. Una giunta tecnico-politica con almeno quattro donne e un probabile assessore cinque stelle.

Nel giorno della proclamazione ufficiale, il sindaco di Caserta Carlo Marino, esponente del Pd riconfermato nella carica – la prima elezione fu nel 2016 – al termine del ballottaggio di dieci giorni fa, anticipa quelle che saranno le sue mosse per il nuovo esecutivo che avra’ il compito di traghettare la citta’ fuori dalle “secche” del dissesto con la possibilita’ di ricominciare ad investire in opere e servizi pubblici, grazie anche ai sostanziosi fondi del Pnrr.

Un esecutivo in cui siedera’ probabilmente un componente dei Cinque Stelle – prima volta assoluta per il governo cittadino – nonostante il Movimento non abbia presentato alcun candidato ne’ liste a sostegno di Marino; ma tra il primo e secondo turno i Cinque Stelle, tramite il senatore casertano Agostino Santillo e con la benedizione del leader nazionale Giuseppe Conte, hanno siglato con Marino un’intesa programmatica che conferma l’asse strategico con il Pd, gia’ visto all’opera a Napoli.



    Un’intesa che prevedeva un’indicazione chiara di voto per Marino ma anche l’impegno dell’allora candidato, oggi sindaco, di dare spazio, una volta eletto, a temi portanti per il Movimento come la Transizione Ecologica. “Ascoltero’ tutti i gruppi consiliari – dice oggi Marino – e prendero’ le mie decisioni; parlero’ ovviamente con il Movimento, e non escludo che un esponente Cinque Stelle possa entrare in giunta”.

    In citta’ circola da qualche giorno il nome di Mimmo Migliorini quale assessore alla transizione ecologica, marito dell’esponente napoletana del Movimento nonche’ ex candidata alle Regionali Valeria Cariambino, ma la voce oggi non ha trovato conferme. E’ certo invece che “saranno quattro le donne in giunta”, cosi’ come e’ certo che si realizzera’ il tanto contestato biodigestore, l’impianto per il trattamento dei rifiuti umidi che pero’ potrebbe cambiare location, trasferendosi da Ponteselice, localita’ del capoluogo che dista solo poche centinaia di metri in linea d’aria dalla Reggia di Caserta, “ad un altro luogo da individuare attraverso un tavolo di concertazione” annuncia Marino.

    Il primo atto da sindaco per il neo-sindaco sara’ quello di nominare quale responsabile alla sicurezza il tenente-colonnello Gianfranco Paglia, medaglia d’oro al valor militare dopo essere rimasto ferito nel 1993 durante la missione in Somalia ed aver perso per questo l’uso delle gambe.

    “Sulla sicurezza, specie dei nostri giovani durante la movida del weekend – afferma Marino – oltre alla normale e stretta collaborazione con forze dell’ordine e prefettura, e’ necessario un tavolo permanente cui prendano parte rappresentanti delle attivita’ commerciali, delle associazioni di categoria e dei cittadini”. Marino, che per l’occasione si e’ presentato in Comune con moglie e tre delle quattro figlie, conclude affermando che “la sfida di questo secondo mandato sara’ per i giovani. Dobbiamo costruire un futuro per loro”.

    “Sarà un vero piacere per me continuare a lavorare per Caserta con il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Abbiamo l’opportunità da subito di continuare il lavoro portato avanti insieme per la rinascita di Caserta. Siamo una squadra e abbiamo entrambi una visione comune di rinascita e sviluppo del nostro Capoluogo di Provincia che va nella direzione di una maggiore tutela ambientale, innovazione digitale, superamento del Rdc con la creazione di nuovi posti di lavoro: nessuno deve restare indietro!È da questi punti che parte la nostra sfida per un grande Patto per Caserta, che realizzeremo tutti uniti”.

    “Ma ci sono tanti altri temi nella nostra agenda politica, come ad esempio la fine dei lavori del Policlinico, la mobilità sostenibile, i fondi del Recovery come opportunità per le imprese, l’economia green, le politiche sociali, un grande piano del decoro urbano e tanto verde in città . Da subito siamo al lavoro per realizzare questi obiettivi ambiziosi. Non c’è più altro tempo da perdere. Presto conoscerete la governance migliore che ho scelto per la città e che farà diventare Caserta un esempio da imitare per gli altri Capoluoghi di Provincia. Rinasce Caserta insieme alla Regione Campania e vinceremo questa sfida, per migliorare la vita delle casertane e dei casertani. Se riparte Caserta, riparte il Sud’Italia!”


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Napoli, processo crollo Galleria Umberto: due imputati rinunciano alla prescrizione

    Due dei cinque imputati nel processo d'appello sulla tragedia della Galleria Umberto I di Napoli, accaduta il 5 luglio 2014, hanno deciso di rinunciare alla prescrizione. In quella tragica giornata, lo studente quattordicenne Salvatore Giordano, residente a Marano di Napoli, perse la vita a causa delle gravi ferite riportate quando...

    Altre tre scosse di terremoto nella notte ai Campi Flegrei

    Non si ferma lo sciame sismico nei Campi Flegrei. Nella notte appena trascorsa i sismografi dell'Ingv hanno registrato tre movimenti tellurici con epicentro nella Solfatara di magnitudo compresa fra i 2.0 e i 2.5. Il primo sisma è stato registrato alle 3,34 ed è stato di magnitudo 2. Poi alle...

    Camorra, niente giustizia riparativa per Mariano Riccio: la Dda chiede l’ergastolo

    Il boss scissionista dopo essersi dissociato ha tentato la carta della riduzione della pena che è stat respinta:: Chisto il massimo della pena per gli omicidi Abrunzo Gaiola del 2021

    Oroscopo di oggi 16 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 16 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Oggi è una giornata perfetta per mettere in atto i tuoi progetti. L'energia del pianeta Marte ti darà la giusta spinta per andare avanti. Tuttavia, fai attenzione a non esagerare con...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE