Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Coronavirus

Coronavirus, psicosi da contagio a Torre del Greco e il preside chiude la scuola

Pubblicato

in

coronavirus scuola torre del greco


Coronavirus, psicosi da contagio a Torre del Greco e il preside chiude la scuola per sanificazione nelle giornata di oggi. E intanto il sindaco annuncia la positività di altri sei concittadini.

 

Psicosi contagi, preside costretto a chiudere la scuola. E’ accaduto a Torre del Greco dove il dirigente scolastico dell’istituto d’istruzione superiore Eugenio Pantaleo si e’ visto costretto a predisporre la chiusura delle due sedi, la centrale di via Cimaglia e la succursale di dia De Gasperi, per la giornata odierna. La decisione, assunta nella serata di ieri, come scrive in una comunicazione rivolta ai docenti, al personale, ai genitori e agli studenti il dirigente Giuseppe Mingione, nasce dalla volonta’ di ”prevenire il diffondersi di infondati allarmismi afferenti presunti contagi derivanti da Covid-19”.

Per questo motivo ”saranno sospese tutte le attivita’ per il giorno 12 ottobre 2020 onde procedere ad una sanificazione di tutti gli ambienti scolastici in entrambe le sedi”. ”Le attivita’ amministrative riprenderanno – spiega ancora il preside dell’istituto Pantaleo – alle ore 9 di martedi’ 13 ottobre, mentre quelle didattiche slitteranno di un’ora con inizio delle lezioni, con ingressi scaglionati, a partire dalle 9 e termineranno alle 13. Durante la sospensione delle attivita’ in presenza, gli allievi si collegheranno on’line con i docenti della propria classe per effettuare le lezioni in didattica digitale integrata”.

Intanto si verifica un nuovo picco nei contagi da Covid-19. Nella sola giornata di ieri infatti i nuovi casi di positivita’ al tampone sono stati sei, che si vanno aggiungere ai precedenti 39 accertati nelle ultime settimane, sette dei quali registrati nella sola giornata di sabato. A comunicarlo, attraverso una nota, e’ il sindaco della citta’ vesuviana Giovanni Palomba, che dopo avere ascoltato i responsabili sanitari dell’Asl Napoli 3 Sud e l’unita’ di crisi regionale, ha diramato i numeri in possesso del Centro operativo comunale, sottolineando che i sei nuovi contagi sono tutti attualmente in isolamento domiciliare. Dei 45 cittadini di Torre del Greco ad oggi ancora positivi al Covid-19, fa sapere ancora il primo cittadino, solo due sono ospedalizzati.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia: oggi 19.644 nuovi casi e 151 morti

Pubblicato

in

crescita curva epidemica Italia

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia: si contano oggi 19.644 nuovi casi (ieri 19.143), con 177.669 tamponi, 5mila meno di ieri.

 

In forte rialzo il numero dei decessi, 151 oggi contro i 91 di 24 ore fa, numeri che fanno tornare alla prima decade di marzo. Il totale delle vittime sale cosi’ a 37.210. Impennata anche delle terapie intensive, +79 (ieri +57), che arrivano a 1.128 in tutto, mentre i ricoveri ordinari salgono di altre 738 unita’ (ieri 855), e sono 11.287. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. Ancora in crescita il numero dei nuovi contagi da covid in Lombardia: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 4.956 contro i 4.916 di ieri. In forte aumento i decessi: 51 (ieri 7), che portano il totale a 17.210. Ventinove i nuovi pazienti in terapia intensiva.

La regione con piu’ casi e’ ancora la Lombardia (+4.956), seguita da Veneto (+1.729), Campania (+1.718), Lazio (1.687) e Toscana (1.526). Le uniche due regioni con incremento a due cifre sono Basilicata (+50) e Molise (+66). Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia Covid supera quota mezzo milione, e sale a 504.509. I guariti nelle 24 ore sono 2.309 (ieri 2.352), per un totale di 264.117. E si impenna il numero degli attualmente positivi, 17.180 in piu’ (ieri 16.700), per un totale che supera i 200mila (sono 203.182), quasi il doppio rispetto al picco di 109mila malati toccato il 20 aprile, dopo un mese e mezzo di lockdown. Dei malati ancora attivi, 190.767 sono in isolamento domiciliare, 16.363 in piu’ rispetto a ieri.

Continua a leggere

Le Notizie più lette