“La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è un contenitore di spessore internazionale che sta registrando un altissimo livello nel dibattito tra i più grandi esperti e le più importanti organizzazioni che lavorano nel turismo culturale in tutto il mondo”. È stata questa dichiarazione dell’Ideatore e Direttore della BMTA Ugo Picarelli a dare il via a una serie di importanti riscontri da parte dei rappresentanti delle Istituzioni internazionali e della Autorità, che hanno accompagnato la giornata di apertura della XXII edizione questa mattina al Centro Espositivo Savoy Hotel di Paestum.

Tra tutti, il nuovo Direttore Regione Europa dell’UNWTO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo, Alessandra Priante, che ha espresso la volontà di affiancare la Borsa in maniera ancora più concreta da un punto di vista operativo e di contenuti a partire dal prossimo anno, definendo la BMTA “il meglio del Sistema Italia, espressione spesso vuota, che qui, invece, viene coniugata a ragione. La Borsa – ha dichiarato – è tutto ciò che l’UNWTO vorrebbe che si facesse nel mondo”.

“Le iniziativa che mettiamo sempre in campo – ha ricordato il Direttore Picarelli – sono uniche. Tra i dodici eventi che compongono la Borsa più di uno potrebbe camminare in maniera autonoma”.

Attenzione verso la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, per l’alto profilo culturale, ha manifestato il Sindaco di Capaccio Paestum Franco Alfieri, che ha dato il benvenuto agli ospiti: “Capaccio Paestum è la sintesi, riuscita e potente, di due elementi portanti: Tempo e Territorio. Il nostro passato ci offre infatti il dono prezioso dell’antica Paestum, un’eredità di storia e di bellezza che ci ha reso conosciuti nel mondo. A segnare il presente è invece la forza delle risorse territoriali: mare, ambienti naturali, enogastronomia e, non ultimo, un sistema d’imprese ricettive solido e preparato all’accoglienza. Proprio nell’integrazione fra Tempo e Territorio c’è, io credo, il carattere distintivo di un’offerta che sa arricchire la bellezza del passato con la forza del presente, offrendo a chi ama il turismo archeologico e culturale un’esperienza di visita particolarmente completa e stimolante”.

Gabriel Zuchtriegel, Direttore del Parco Archeologico di Paestum, ha espresso la volontà di “rafforzare ancora di più questo contenitore, che negli anni ha raggiunto punte di massima importanza quale l’incontro e il gemellaggio tra Paestum e Palmira. Non ci sono altri eventi simili al mondo – ha concluso Zuchtriegel – questa Borsa è un gioiello”.

Hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione il Vescovo di Vallo della Lucania Ciro Miniero, il Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese, il Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino. Hanno concluso il Consigliere Speciale del Direttore Generale UNESCO Mounir Bouchenaki, che ha rivelato che l’UNESCO considera la Borsa di Paestum un’occasione unica di dialogo, e l’Assessore allo Sviluppo e alla Promozione del Turismo della Regione Campania Corrado Matera, che ha sottolineato la straordinaria ricchezza di siti archeologici della Regione Campania e la progettualità messa in campo soprattutto con Trenitalia per incrementare i collegamenti ferroviari dell’Alta Velocità con le destinazioni salernitane, soprattutto nel periodo estivo, oltre all’iniziativa mensile del treno storico con la Fondazione FS Italiane.

A seguire, grazie all’Ordine dei Giornalisti della Campania, i media hanno incontrato i Direttori dei Parchi e Musei a gestione autonoma del Sud Italia. L’incontro, coordinato dal Presidente dell’Ordine Ottavio Lucarelli, ha visto la partecipazione di Antonio Lampis Direttore Generale Musei MiBACT, Eva Degl’Innocenti Direttore Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Paolo Giulierini Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Carmelo Malacrino Direttore Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, Massimo Osanna Direttore Generale Parco Archeologico di Pompei, Fabio Pagano Direttore Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Francesco Sirano Direttore Parco Archeologico di Ercolano, Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum. Ha aperto i lavori il Direttore Generale per le Politiche Culturali e il Turismo della Regione Campania Rosanna Romano.

La XXII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, promossa e sostenuta da Regione Campania, Città di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum, ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli, si svolge a Paestum, presso il Centro Espositivo Savoy Hotel, la Basilica, il Museo Nazionale, il Parco Archeologico, fino a domenica 17 novembre 2019.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati