Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca

Finto postino truffa 5 anziani nel foggiano: arrestato pregiudicato napoletano

Pubblicato

in

truffa anziani


Finto postino 5 nel foggiano, arrestato un pregiudicato 31enne di . L’uomo è riuscito ad intascare 20mila euro tra marzo e luglio dello scorso anno quando ha messo a segno 5 truffe ai danni di anziani foggiani. E’ quanto hanno accertato gli agenti della squadra mobile che hanno eseguito, insieme ai poliziotti di , un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di , nei confronti di , pregiudicato napoletano di 31 anni, accusato di truffa pluriaggravata. Dalle indagini è emerso il modus operandi del 31enne. Un complice contattava telefonicamente la vittima fingendosi direttore dell’Ufficio Postale e sostenendo che c’era un pacco da consegnare. Una volta ottenute le indicazioni Evangelista, spacciandosi per postino, si presentava a casa dell’anziano e chiedeva denaro o a volte anche oggetti preziosi per la consegna del pacco. All’interno della scatola la vittima trovava solo confezioni di riso.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Nera

Ercolano, bomba alla rivendita di bibite: danni al furgone

Pubblicato

in

ercolano bomba

Ercolano, bomba alla rivendita di bibite: danni al furgone. Indagini dei Carabinieri sulla matrice dell’attentato.

 

Un ordigno artigianale e’ stato fatto esplodere questa mattina intorno alle 8.30 all’interno di una rivendita all’ingrosso e al dettaglio di bibite in via Luigi Palmieri, 50 a Ercolano. L’esplosione non ha provocato feriti ma ha danneggiato un furgone della ditta, parcheggiato all’interno della struttura. Sull’episodio indagano i Carabinieri della tenenza locale.

Il titolare è stato sentito a sommarie informazioni dai carabinieri e ha riferito di non aver ricevuto mai minacce ne richieste estorsive. I carabinieri stanno cercando elementi utili alle indagini per risalire agli attentatori anche attraverso la visione delle immagini delle telecamere pubbliche e private della zona.

 

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, ferito per motivi di viabilità: muore un mese dopo in ospedale

Pubblicato

in

Era stato ferito l’8 agosto scorso a colpi di pistola dopo un banale litigio per motivi di viabilità e la notte scorsa Salvatore Marangio è morto all’ospedale San Giovanni Bosco.

 

La vittima, 34 anni originario del Buvero e legato al clan Contini, la notte in cui rimase ferito doveva essere agli arresti domiciliari.Gli investigatori, che sul posto della sparatoria ritrovarono 3 bossoli di una pistola calibro 9×21, stanno seguendo la pista della lite per motivi di viabilità ma non escludono altre legate proprio alla camorra e a un probabile “avvertimento” poi diventato omicidio.

Si stanno cercando i riscontri si una lite avvenuta poco prima della sparatoria con un giovane automobbilista pure lui legato al clan Contini. Ma l’omertà della zona non aiuta gli investigatori.

 

Continua a leggere



Le Notizie più lette