il sappe elogia l’agente penitenziario che ha catturato l’attentatore di avellino


Avellino. Ieri verso le ore 17:00, si è verificato un attentato dinamitardo presso il Palazzo Vescovile della Città di Avellino.Un individuo quarantatreenne ha dato fuoco ad una ordigno rudimentale composto da varie bombolette di gas che hanno poi causato una forte deflagrazione ferendo tre persone tra cui il Direttore della Caritas, Garante dei detenuti della Provincia Carlo Mele, l’attentatore dopo l’inconsulto gesto si è dato alla fuga.
Un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria Ermanno Aufiero ha inseguito e bloccato l’attentatore consentendo così il suo arresto in semi flagranza del reato commesso.
Va segnalato il comportamento dell’Assistente Capo che pur trovandosi in convalescenza per una seria patologia non ha esitato ad ingaggiare colluttazione col fuggitivo bloccandolo ed assicurandolo alla Giustizia.
Ancora una volta si evidenzia l’abnegazione ed il senso del dovere che è proprie degli appartenenti al Corpo della Polizia Penitenziaria come dimostrato in tale occasione.
All’Assistente Capo in forza alla Casa Circondariale di Avellino rivolgiamo il nostro compiacimento per l’azione posta in essere che ha consentito l’arresto di un pericoloso criminale.
Invitiamo la Direzione della Casa Circondariale di Avellino a segnalare l’esemplare comportamento dell’Assistente Capo Ermanno AUFIERO per il conseguimento di una giusta ricompensa.


Google News

Napoli, ancora spiragli per Icardi e James

Notizia precedente

Ue: Sassoli, fuori dallo spazio europeo saremmo sudditi

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..