Con il calcio ad una palla di fuoco del capitano del Lorenzo Insigne si è acceso il braciere della 30/a Universiade 2019 Un gioco di luci e colori suggestivo per l’accensione artificiale del braciere “ecologico” Una scelta che ha consentito un risparmio di circa 180mila euro. Gli ultimi tedofori sono stati l’olimpionico di judo Pino Maddaloni, lo schermidore Diego Occhiuzzi, la ginnasta Carlotta Ferlito ed il portiere del Napoli, Alex Meret. La torcia delle Universiadi è stata accesa. Lorenzo Insigne è stato l’ultimo tedoforo. Il capitano del Napoli, ha acceso il calderone. Fuochi d’artificio hanno accompagnato l’accensione insieme a tutto il cast presente sul palco. La fiaccola è entrata nello stadio con Pino Maddaloni, medaglia d’oro a Sydney 2000 Maria Felicia Carraturo, e lo schermidore Diego Occhiuzzi (tre medaglie olimpiche ed un titolo mondiale a squadre nella sciabola). L’ingresso è stato introdotto da un video che ha raccontato il viaggio da Torino fino allo stadio San Paolo. Gran finale con l’esibizione di Andrea Bocelli. L’artista, insieme al flautista Andrea Griminelli, ha interpretato tre brani. “Funiculì Funiculà” insieme a 100 elementi del Coro del Teatro Verdi di Salerno; poi “Fall on me”, duetto con il figlio Matteo; e “Nessun Dorma”

LEGGI ANCHE  Omicidio Cerrato, arrestate quattro persone a Torre Annunziata
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, Universiadi: Mattarella incontra e bacia la piccola Noemi

Notizia precedente

Maxi blitz contro la ‘ndrangheta in tutta Italia: 34 arresti

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..