Ladri a scuola: rubato il tablet di un bambino disabile


Scuole casertane sotto assedio. In meno di 20 giorni sono almeno cinque i raid dei ladri negli istituti del Capoluogo. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello messo a segno nella scuola elementare dell’istituto comprensivo Giannone in via Roma (ex Lombardo Radice). E’ la terza volta che la scuola viene colpita, dopo i furti messi a segno nel periodo pasquale e nel lungo ponte del primo maggio, quando i malviventi avevano portato via i computer portatili delle Lim. Nei giorni scorsi i ladri hanno fatto nuovamente visita al plesso scolastico portando via quel poco che era rimasto.
I banditi hanno rovistato negli armadietti, nei cassetti, nelle classi mettendo tutto a soqquadro ma riuscendo a portare via un bottino magro: un tablet, utilizzato per il sostegno da un bambino disabile, una tastiera di un computer ed i pochi spiccioli contenuti nel distributore automatico di merendine. E’ stata quasi una dimostrazione di forza da parte dei ladri, come a dire: “Noi qui entriamo quando vogliamo”.
Dalla scuola, di cui è dirigente Maria Bianco, fanno sapere che ci si è già attivati per ripristinare la sicurezza, mettendo inferriate e porte a “prova di ladro”. Ma l’allerta resta altissima. Nei giorni scorsi i ladri avevano fatto breccia non solo alla Giannone ma anche alla succursale dell’istituto d’arte nella ex Saint Gobain ed alla De Amicis in corso Giannone mentre è fallito il tentativo di irruzione alla Leonardo da Vinci di via Ruggiero. Non può escludersi che ad agire sia sempre la stessa banda.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati