Casoria, scoperto deposito di merce rubata: tre denunciati

polizia-
   Nella serata del giorno 15.05.2018, all’esito di intense attività Investigative, personale P.S. di questa Squadra P.G. Compartimentale della polizia stradale, nell’ambito di un servizio di prevenzione e repressione dei reati predatori ed in particolare nell’ambito delle rapine ai danni di malcapitati autotrasportatori e in danno di aziende commerciali di trasporto su gomma. identificava e deferiva all’A.G. sotto indicate persone ritenute responsabili, in concorso tra di loro e con altri in via di identificazione, per  ricettazione di un intero carico di un veicolo commerciale   consistente in prodotti finiti  ( borse) e fogli di pellame marca “ GUCCI” il cui valore commerciale è stato stimato in circa euro 200 mila, asseritamente oggetto di rapina nei pressi dello svincolo asse mediano /autostrade A/1 direzione ROMA.-D.M G. di anni  37  residente Somma Vesuviana ( Na) D. L B di anni 54,  ivi residente nel quartiere Ponticelli;R. R., di anni 59, residente Casoria ( Na)Alle ore 19.00 circa  del giorno 15 c.m., personale della Squadra Antirapina della Polizia Giudiziaria del Compartimento Polstrada Campania e Basilicata, veniva a conoscenza che poco prima era stata perpetrata una rapina con contestuale sequestro di persona in danno di un autotrasportatore.Gli stessi,   immediatamente si portavano in località Afragola   dove era stato segnalato l’ultimo contatto dell’antifurto satellitare montato sul veiciolo  oggetto della rapina.  Poiché il sopralluogo nella zona sopra indicata dava esito negativo, il personale operante, dopo aver essere venuto a conoscenza che l’autotrasportatore rapinato e sequestrato , era stato dai malviventi liberato in zona Ischitella , grazie alla pregressa esperienza acquisita nel settore delle Rapine in danno dei veicoli commerciali,  circoscriveva la presunta zona di scarico della merce  nella zona di Casoria. Dopo aver controllato vari depositi e siti conosciuti dagli stessi operatori per  pregresse indagini  connesse a rapine in danni di veicoli commerciali, verso le ore 22.30 circa, si portava  sulla via Dorando Petri, a Casoria , e accedevano di un area commerciale adibito a garage per veicoli commerciali.Immediatamente gli operatori notavano sotto una pensilina esistente nell’area di pertinenza alcuni bancali riposti  alla rinfusa e  una serie di fili e antenne che fuoriuscivano dai predetti bancali. Improvvisamente il personale operante notava un soggetto,  che, uscito dai locali uffici siti  nella predetta si dava a precipitosa fuga  a piedi , ma dopo un breve inseguimento veniva  bloccato mentre tentava di nascondersi sotto un’autovettura in sosta su una stradina adiacente. Altro personale rimasto internamente al garage si portava internamente degli uffici e lì notava una seconda persona,  che tentava di nascondersi all’interno dei summenzionati locali. Da una rapida ispezione ai bancali sopra indicati si identificavano gli stessi quale appartenente al carico trasportato dal veicolo commerciale poco prima rapinato. Appoggiati sopra i cartoni che componevano i bancali gli operatori rinvenivano 3 Jammer funzionanti e collegati con un lungo cavo alla rete elettrica del  garage.Tutto il carico rinvenuto, consistente in borse finite “ GUCCI” e fogli di pellame utilizzate per il confezionamento delle citate borse veniva  restituito all’avente diritto mentre i tre Jammer, unitamente all’auto utilizzata dagli avventori  venivano sottoposti a sequestro penale.Nelle prime ore  del giorno 16 il personale riusciva a rinvenire abbandonato  nel comune di Pomigliano D’arco anche  il veicolo rapinato, restituendolo successivamente all’avente dirittoSulla scorta di quanto emerso si è proceduto denuncia in stato di libertà  dei soggetti  per il reato di ricettazione in concorso con altri soggetti da identificare.-
Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati