E’ stata resa nota la rosa dei finalisti della XVII edizione del Premio “Giuseppe Prisco” alla lealta’, alla correttezza e alla simpatia sportiva. Queste le terne dalle quali scaturira’ il nome del vincitore di ciascuna categoria: per i dirigenti di societa’ Giuseppe Marotta (Inter), Francesco Colombarini (Spal) e Fabio Paratici (Juventus); per gli allenatori Roberto De Zerbi (Sassuolo), Leonardo Semplici (Spal) e Roberto D’Aversa (Parma); per i calciatori Kalidou Koulibaly (Napoli), Federico Chiesa (Fiorentina) e Duvan Zapata (Atalanta). Per il Premio speciale di Giornalismo “Nando Martellini” Maurizio Compagnoni (Sky Sport), Alberto Rimedio (Rai Sport) e Donatella Scarnati (Rai Sport). La giuria, presieduta da Sergio Zavoli, era composta dai giornalisti Italo Cucci, Gianni Mura, Gian Paolo Ormezzano, Marco Civoli, Franco Zappacosta e Ilaria D’Amico e dall’imprenditore Marcello Zaccagnini, presidente del Comitato organizzatore “Giuseppe Prisco”; si e’ riunita a Bolognano (Pescara) nell’azienda agricola “Ciccio Zaccagnini”. L’iniziativa si propone di attribuire annualmente un significativo riconoscimento al dirigente, all’allenatore e al calciatore che maggiormente abbiano contribuito, mantenendo uno stile di comportamento responsabile ed equilibrato, alla serenita’ del campionato, accettando sportivamente la sconfitta e sdrammatizzando gli episodi controversi. La stessa giuria ha selezionato i finalisti della XV edizione del Premio Speciale di Giornalismo “Nando Martellini”, riconoscimento dedicato al giornalista scomparso nel 2004, gia’ membro della giuria del Prisco. Nella riunione odierna, sempre d’intesa con il presidente del Comitato organizzatore Zaccagnini, la giuria ha deciso di attribuire il “Premio Speciale della Giuria” all’ex presidente dell’Inter Cav. Ernesto Pellegrini. Ai vincitori, che saranno proclamati nelle prossime settimane, andra’ una creazione artistica realizzata dal pittore, scultore e incisore Mimmo Paladino, nel corso di una cerimonia al Marrucino di Chieti, condotta dal giornalista Stanislao Liberatore, il prossimo 13 maggio, alle ore 11.

LEGGI ANCHE  Marano ricorda il carabiniere Nuovoletta: messa in ricordo a 39 anni dalla morte
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Market della droga in casa, napoletano scoperto grazie ai cani anti-droga

Notizia precedente

Perché scegliere un divano artigianale per la propria casa?

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..