A Torre Annunziata pescato in mare cadavere con corda attaccata alla gola

SULLO STESSO ARGOMENTO

Macabra scoperta a Torre Annunziata: un gruppo di pescatori ha rinvenuto un cadavere dalle acque del mare nella zona della spiaggia di Rovigliano.

Cadavere con corda attaccata alla gola ritrovato in mare

Lo riporta LoStrillone.TV. Il corpo senza vita è stato trovato, stando ai primi accertamenti, con una corda attaccata alla gola e annodata dunque ad una pietra.

Le generalità della vittima non sono ancora note, così come sono tutte da chiarire dinamiche e dettagli sul misterioso episodio.

    Sul posto carabinieri e medico legale: indagini in corso

    Sul posto i carabinieri di Torre Annunziata per i primi rilievi sul cadavere. Atteso anche il medico legale. Si cercherà di risalire all’identità dell’uomo.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

    La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

    Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE