Traffico di reperti, Il soprintendente di Caserta respinge le accuse

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caserta. “Non sono un venditore di reperti antichi, ero alla mostra di numismatica per semplice curiosità, essendo anche un collezionista, e perché invitato da più persone”.

È così che il soprintendente di archeologia, belle arti e paesaggio di Caserta e Benevento, Mario Pagano, 64 anni, ha chiarito al giudice per le indagini preliminari di Santa Maria Capua Vetere il motivo della sua presenza alla fiera di numismatica di Pastorano, tenutasi il fine settimana del 24-25 settembre, dove è stato arrestato in flagranza, insieme a un venditore settantenne di reperti archeologici che aveva il proprio banchetto alla mostra, per ricettazione di opere d’arte dai carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale di Napoli.

La procura di Santa Maria Capua Vetere aveva chiesto gli arresti domiciliari per Pagano, ma il Gip ha disposto per il soprintendente, difeso da Katiuscia Verlingieri e Emilio Lavornia, e l’altro indagato la misura cautelare obbligo di dimora, ridimensionando in parte la contestazione d’accusa.



    Per il Gip, il fatto integrerebbe gli estremi del tentativo. Per la procura, invece, Pagano era alla mostra-mercato organizzata in un hotel proprio per acquistare o scambiare reperti antichi di provenienza non lecita. I carabinieri sono intervenuti mentre Pagano e il venditore stavano analizzando dei reperti, in particolare dei vasi risultati risalenti al IV secolo a.C., ipotizzando che fossero oggetto di una compravendita.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, scoperto arsenale da guerra al rione Moscarella

    Armi da guerra trovate sopra un tetto di un garage, all'interno di una borsa sportiva: le hanno scoperte i carabinieri intorno ai palazzi del quartiere Moscarella di Castellammare di Stabia, tra i quali spiccano gli edifici popolari del lotto 4, situati al centro di un triangolo scaleno delimitato da due strade statali e viale della Repubblica. L'operazione è stata portata a termine dai carabinieri della sezione operativa stabiese. Nascosto tra l'erba alta, l'edera e i...

    ‘Lucciole all’inferno – a Pier Paolo Pasolini’ in scena al teatro Sala Molière di Pozzuoli

    "Spettacolo teatrale 'Lucciole all’inferno – a Pier Paolo Pasolini' al teatro Sala Molière di Pozzuoli" Il teatro Sala Molière di Pozzuoli ospiterà sabato 2 marzo alle ore 21.00 e domenica 3 marzo alle ore 19.00 lo spettacolo teatrale "Lucciole all’inferno – a Pier Paolo Pasolini", messo in scena da Teatro Grimaldello e diretto da Antonio Grimaldi con Annarita Vitolo, Cristina Milito Pagliara, Elvira Buonocore e Tecla Marino. Attraverso l'immaginario pasoliniano, lo spettacolo esplora il tema...

    Roma, ‘Incontri d’Autore’ al mercato Tufello tra gastronomia e solidarietà

    Continua tour progetto: ecco prossime le tappe fino evento finale del 12 maggio

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE