Ravello, si spaccia per giornalista spagnolo e non paga il conto: caccia al truffatore

E’ caccia al finto giornalista che ha lasciato Ravello senza pagare il pernottamento, l’ingresso a Villa Rufolo, e i conti in alcuni bar

ravello truffatore

Ravello. Le telecamere di video sorveglianza hanno immortalato il suo viso e ora è caccia al truffatore finto giornalista spagnolo che ha lasciato la costiera amalfitana senza pagare niente.

Si tratta di una persona di mezza eta’, apparentemente distinto, in giacca scura con spilla dorata al fiore all’occhiello, dotato di una buona proprieta’ di linguaggio, oltre a essere un millantatore e’ un imbroglione. Ovunque si trova dice di essere amico del parroco. 

A Ravello non ha saldato il conto in alcuni bar, ha visitato Villa Rufolo asserendo di essere un corrispondente di un giornale spagnolo di Valencia. Il suo arrivo presso il monumento era stato annunciato da una telefonata proveniente dal Comune di Amalfi e con l’ufficio stampa si stava pianificando persino un servizio fotografico.

Infine, di buonora, ha lasciato il bed and breakfast in cui aveva pernottato, nella notte tra venerdi’ e sabato scorsi, naturalmente senza pagare, facendo perdere le sue tracce. Per Don Angelo Mansi, parroco di Ravello, un perfetto sconosciuto. Del caso sono stati informati i Carabinieri della stazione locale a cui, ad ora, non e’ stata sporta denuncia.

I carabinieri, che sono sulle sue tracce, hanno accertato che nei giorni scorsi avrebbe pernottato anche al Convento di San Francesco a Maiori, chiaramente gratis. La scorsa settimana aveva raggirato un’anziana in Cilento sottraendole il portafogli con 100 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui