Continua, anche a #Caserta, la corsa alle farmacie per fare il tampone, dopo l’esplosione dei contagi da Covid-19 su tutto il territorio nazionale.




Continua, anche a Caserta, la corsa alle per fare il tampone, dopo l’esplosione dei contagi da Covid-19 su tutto il territorio nazionale.

Quest’oggi i volontari del gruppo comunale di di Caserta, in accordo con il sindaco Carlo Marino e con il tavolo per l’emergenza Covid, si sono portati all’esterno di diverse della città per regolarizzare il distanziamento tra le persone.

In particolare il servizio è stato eseguito all’esterno delle seguenti farmacie: Farmacia Brignola in via Ruggiero; Farmacia Pizzuti in via Ricciardi; Farmacia Sant’Anna in piazza Sant’Anna; Farmacia Gadola Odierna in via Acquaviva. Il giro di perlustrazione ha poi coinvolto anche la Farmacia Fugaro in via Pier Paolo Pasolini, la Farmacia Ferreri in via Caduti sul Lavoro e la Farmacia Iodice in via Marconi. Per l’occasione i volontari della hanno altresì distribuito le mascherine anti-Covid fornite dal Comune di Caserta.

“Il distanziamento interpersonale è una della misure più efficaci nella lotta alla diffusione del Covid-19, al pari dell’obbligo di mascherina e della vaccinazione – ha affermato il coordinatore del gruppo comunale dei volontari di Protezione Civile, Francesco Brancaccio – Bisogna continuare ad osservarla, ancor più in fila alle prima di sottoporsi al tampone”.

“Con un po’ di buona volontà e cooperazione possiamo dare tutti un contributo nella lotta al virus – ha aggiunto l’assessore alla Protezione Civile, Massimiliano Marzo – Il momento che stiamo attraversando è molto delicato, con l’aumento dei contagi che sta preoccupando sempre più. Ora più che mai è necessario restare uniti e fare un ulteriore sforzo con la speranza di uscire quanto prima di questo incubo”.



Napoli tra malati e assenti: Spalletti ritrova Petagna

Notizia precedente

A Napoli Befana Solidale per ottanta bambini delle periferie

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..