La polizia ha sequestrato 4 tonnellate di legna nel famigerato quartiere Moscarella di #Castellammare: quello del falò contro i pentiti. #FalòImmacolata







Castellammare. Con l’avvicinarsi della festa dell’Immacolata e dei falò che si fanno nei quartieri sono cominciati i sequestri di lagna da parte delle forze dell’ordine.

Gli agenti del locale commissariato con il supporto degli agenti della Polizia Municipale di di Stabia, hanno rinvenuto circa 4 tonnellate di materiale ligneo nel quartiere di protagonista tre anni fa dei famosi falò contro i pentiti che 2devono morire abbruciati” (come era scritto su uno striscione accanto a un manichino penzolante su un falò gigante).

L’operazione degli agenti del Commissariato di di Stabia, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, rientra in un  servizio straordinario di controllo del territorio nel Comune di di Stabia.

 

Nel corso dell’attività sono state identificate 176 persone, di cui 40 con precedenti di polizia, controllati 98 veicoli di cui uno sottoposto a fermo amministrativo e contestate 3 violazioni del Codice della Strada per guida con patente revocata, per mancata esibizione dei documenti di circolazione e per velocità non commisurata.

castellammare

La legna sequestrata nel quartiere di Castellammare

Inoltre, i poliziotti hanno controllato in via Einaudi un’attività commerciale sanzionando la titolare poiché aveva effettuato la riduzione della superficie di vendita, la riduzione del settore merceologico dell’attività di “bar” esercitando abusivamente l’attività di “sala giochi” e perché aveva alterato lo stato dei luoghi spostando i servizi igienici senza effettuare l’aggiornamento obbligatorio della S.C.I.A. (segnalazione certificata di inizio attività).



Il tasso di positività al covid in Campania schizza la 3,89%

Notizia precedente

A Maddaloni ricoverati 50 no vax, 2 morti ieri

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..