terra dei fuochi

SASSARI. E’ in fin di vita una bimba di 5 mesi in seguito a un principio di soffocamento causato da un sacchetto di plastica.

E’ ricoverata all’ospedale Gaslini di Genova e lotta tra la vita e la morte la piccola di cinque mesi trovata con un sacchetto di plastica intorno alla testa.

Stamane, la direzione dell’ospedale ha diffuso una nota nella quale si legge che la bimba “è in condizioni gravi ma stabili e resta ricoverata in rianimazione”. Inoltre l’ospedale pediatrico fa sapere che la piccola paziente è “ricoverata da due settimane”.

PUBBLICITA'

La notizia, riportata il quotidiano La Nuova Sardegna, è relativa ad un episodio accaduto due settimane fa. A trovare la bimba riversa nel suo lettino era stata la madre, che avrebbe tentato di rianimarla prima di attivare i soccorsi.

LEGGI ANCHE  Incendio sul Vesuvio: in fiamme sterpaglie a Somma Vesuviana

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ha confessato l’assassino di Chiara Gualzetti: si indaga sul movente

PUBBLICITA'

Dopo le prime cure la bimba era stata trasferita nel reparto di Rianimazione del “Santissima Annunziata”, dove era rimasta meno di ventiquattro ore. La mattina dopo era stata trasportata con urgenza a Genova a bordo di un volo speciale dell’Aeronautica militare – organizzato dalla Prefettura di Sassari – e affidata alle cure dei medici dell’ospedale pediatrico “Gaslini”. Intanto la procura ha aperto un’inchiesta a carico dei genitori, che hanno anche altri 3 figli piccoli.

L’indagine servirà a chiarire cosa sia accaduto nella casa in provincia di Sassari dove la famiglia abita. In mattinata, con una nota l’ospedale pediatrico di Genova ha in parte rassicurato sulle condizioni della bambina.

PUBBLICITA'


Google News


Ti potrebbe interessare..