Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

I fatti del giorno

Frattamaggiore, rapina sventata al portavalori delle poste grazie alla prontezza di riflessi di un vigilante

Pubblicato

in

rapina portavalori


Frattamaggiore, rapina sventata al portavalori delle poste grazie alla prontezza di riflessi di un vigilante.

Una rapina a un portavalori è stata sventata ieri mattina, 13 agosto, grazie ai riflessi pronti di una guardia giurata che, faccia a faccia con un criminale incappucciato, è riuscito a divincolarsi, a raggiungere l’ufficio postale e si è barricato all’interno col plico di soldi; al rapinatore non è rimasto altro da fare che dileguarsi prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. È successo a Frattamaggiore, in provincia di Napoli, intorno alle 8:40, quando il furgone portavalori è arrivato nei pressi dell’ufficio per la consegna dei contanti.

Il rapinatore, probabilmente supportato da uno o più complici, era appostato nelle vicinanze. Verosimilmente aveva studiato il percorso del furgone e sapeva che di lì a poco sarebbe avvenuta la consegna. Così ha approfittato dell’anello più debole del trasporto, quando la guardia giurata è da sola, deve uscire dal blindato e deve consegnare il plico. Col volto coperto si è avvicinato alla guardia l’ha bloccato e ha tentato di strappargli i soldi dalle mani. A quanto si apprende non ha mostrato pistole o coltelli, ma non si esclude che nelle vicinanze ci fossero dei complici armati. La guardia giurata è riuscita a liberarsi dalla presa e si è velocemente infilata nell’ufficio postale, barricandosi all’interno e lanciando l’allarme.

Complimenti alla guardia Particolare giurata sono stati espressi dal Presidente nazionale Associazione guardie Particolari giurate Giuseppe Alviti che nel contempo ha chiesto “alle autorità competenti di intervenire per tutelare le guardie Particolari giurate e soprattutto di regolarizzare il servizio controllando che dal furgone devono uscire sempre due guardie giurate con arma in pugno e mai una sola quindi mi sorge spontanea la domanda perché l’ equipaggio non era completo come prevede il protocollo? Come spesso capita per risparmiare si è operati con una unità mancante a scapito della sicurezza dei lavoratori”.

Continua a leggere
Pubblicità

I fatti del giorno

Aggredisce la ex in clinica con una roncola: arrestato

Pubblicato

in

aggredisce la ex

Aggredisce la ex: in manette un 24enne. Ad assicurarlo alla giustizia sono stati i carabinieri della Compagnia di Sapri.

 

L’uomo era già stato raggiunto dalla disposizione di “allontanamento dalla casa familiare” e di “divieto di avvicinamento alla figlia minorenne”, emessi lo scorso luglio dal Tribunale di Lagonegro.
Il giovane ha raggiunto l’ex compagna in una clinica di Vibonati e ha tentato di aggredirla con una roncola di 40cm poi ritrovata dai carabinieri di Vibonati intervenuti sul posto.

La denuncia della donna, resa ai carabinieri, ha fatto luce su un quadro di continue violenze, aggressioni e maltrattamenti avvenuti in escalation negli ultimi giorni, nonostante i divieti di avvicinamento imposti dal Tribunale.

Valutata la pericolosità della situazione, per evitare che potesse degenerare e salvaguardare anche l’incolumità della figlia minore, il ragazzo è stato arrestato.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, tamponi e sanificazione da ‘Nennella’ ai Quartieri: a breve la riapertura

Pubblicato

in

Napoli. E’ iniziata la sanificazione dei locali della storica Trattoria “Nennella” ai Quartieri Spagnoli chiusa due due giorni su iniziativa dei titolari perché due dipendenti sono risultati positivi al coronavirus.

 

Tii i componenti della famiglia Vitiello hanno effettuato il tampone isnieme con i dipendenti e rispettivi familiari. E ora si è in attesa dei risultati. “È stata una nostra iniziativa quella di procedere al tampone per tutti i dipendenti e le nostre famiglie attraverso la procedura dedicata alle aziende. Proprio per evitare che ci potessero essere altri contagi”. Ha spiegato Ciro Vitiello, titolare assieme al fratello Mariano della storica trattoria: “Io e mio fratello siamo risultati negativi. Tra pochi giorni, credo entro martedì, dovremmo avere i risultati e vedremo se ci saranno altri casi. Dopo la sanificazione dei locali e speriamo, una volta avute tutte le risposte, di poter riaprire in tempi brevi. Abbiamo rispettato tutte le regole previste anche per la sicurezza dei clienti”.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette