Al via, nel carcere napoletano di Poggioreale, alla campagna di vaccinazioni anti influenzali e anti meningococco: l’amministrazione penitenziaria campana, su disposizione del provveditore regionale Antonio Fullone e in sinergia con la Sanita’ Penitenziaria campana, insieme con il dirigente medico Irollo, hanno istituito un sit-in per le vaccinazioni obbligatorie sia per i detenuti, sia il personale penitenziaro e civile in servizio che ne fara’ richiesta. “La prevenzione medica in luoghi di lavoro affollati – commenta Luigi Castaldo, segretario regionale dell’Osapp – e’ nell’interesse della collettivita’ e in tutela della salute dei ristretti, del personale di Polizia Penitenziaria e del personale civile che a vario titolo entra in un istituto penitenziario”. Castaldo auspica “maggiori investimenti nella sicurezza e salubrita’ sui posti di lavoro e un monitoraggio delle condizioni igieniche degli istituti campani, al fine di prevenire e contrastare epidemie virali del momento. Inoltre e’ fondamentale seguire alcune indicazioni suggerite dall’OMS come lavarsi di frequente le mani”. L’Osapp, infine, chiede al Governo e alla classe politica “piu’ risorse economiche negli istituti penitenziari di tutta la Nazione per la tutela, la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori nell’interesse della collettivita’”.

Whirlpool, presidio di 200 lavoratori al Mise: ‘Napoli non molla’

Notizia Precedente

Il Tar annulla la nomina di presidente di Sorveglianza di Salerno

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..