Avrebbe abusato sessualmente della moglie dopo averla narcotizzato con un potente sonnifero sciolto nella tisana che le preparava ogni sera con “apparente” amore. E’ l’accusa a carico di un 53 enne di Maddaloni, che i Carabinieri hanno arrestato su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Ad avviare l’inchiesta la denuncia sporta dalla vittima, che ha raccontato come il marito, fin dall’inizio della loro convivenza, nel 2005, l’avesse sottoposta a maltrattamenti fisici e morali. Il 53enne avrebbe anche provocati danni economici alla moglie, che gestisce una palestra. Piu’ volte – secondo quanto e’ emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere – l’uomo si e’ presentato alla palestra della donna litigando con i clienti maschi e allontandoli. Nell’ultimo periodo inoltre, l’indagato avrebbe anche minacciato la donna di pubblicare ih rete video intimi che la ritraevano.

Link sponsorizzati
Link sponsorizzati