Nello spirito della sua lettera pastorale “Visitare i Carcerati”, che richiama l’omonima opera di misericordia, il cardinale Crescenzio Sepe terra’ i “dialoghi con la Citta’” all’interno degli Istituti di Pena, incominciando domani, alle ore 10, presso il carcere di Secondigliano, dove sara’ accompagnato dal Vicario Episcopale per la Cultura, mons. Adolfo Russo. Seguiranno gli incontri di mercoledi’ 27 novembre, ore 10, presso il Carcere di Poggioreale; giovedi’ 5 dicembre, ore 10, presso il Carcere Minorile di Nisida; martedi’ 17 dicembre, ore 10, presso il Carcere Femminile di Pozzuoli. La Chiesa di Napoli, dunque, si legge in una nota, volge particolare attenzione al mondo del carcere, ai detenuti, alle loro famiglie, “per collaborare al recupero umano e al reinserimento sociale di quanti hanno perduto la liberta’”. Gli incontri saranno animati da gruppi di giovani musicisti provenienti dal Conservatorio San Pietro a Majella, dal coro giovanile del maestro Carlo Morelli, dal gruppo del maestro Luigi Grima.