Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cinema

Andrea Grasso: l’ascesa del giovane attore scafatese nel mondo del cinema

Pubblicato

in



Nella “piccola Venezia” sta per fiorire un’altra eccellenza. E’ scafatese l’aspirante attore Andrea Grasso, giovane ventisettenne, in trasferta a Roma da un po’ di anni, nel tentativo di intraprendere la strada del cinema. Dopo la formazione universitaria al DAVIMUS dell’Università degli studi di Salerno, Andrea ha aperto i suoi orizzonti a corsi, tournée e masterclass, consapevole che sudore e successo sono un binomio inscindibile.
Portamento elegante ed un’espressione di costante sfida lo contraddistinguono, spingendolo, per selezione naturale, verso ruoli da “duro” o da “bello ed impossibile”. Ad oggi Andrea, però, non preclude nulla per la sua carriera, dichiarandosi scaramantico in merito. Ispirato da De Sica padre e Mastroianni, il giovane artista ha il senso del sacrificio e della dedizione artistica.

Nell’età adolescenziale è attirato da cinema e teatro ed intraprende quest’arte in compagnie locali, ricoprendo per lo più ruoli in commedie napoletane. “Ho vissuto per anni in una città che comunque subisce influenze su teatro e commedia dalla vicina Napoli. Questo tipo di cultura è molto forte, per fortuna, e quindi ho avuto modo di avvicinarmi con piacere”, ha dichiarato il futuro artista, “Dopo gli studi superiori mi sono iscritto alla facoltà di Arti visive, della musica e dello spettacolo di Salerno, volevo fare l’attore, ma non ero così deciso. Dopo il primo anno, nel 2013, sono stato selezionato per una piccola tournée da una valida compagnia teatrale cilentana, il capocomico era Catello Balestrieri. E’ stata la mia prima esperienza lavorativa, estiva per lo più, in cui ho recitato per lavoro e non per gioco. Da metà luglio ad agosto ho preso parte ad una quarantina di repliche. E’ stato un buon battesimo”. L’anno successivo Andrea è selezionato per una masterclass al Giffoni Film Festival, alla presenza dell’attore salernitano Yari Gugliucci. “Di Yari ho un ottimo ricordo. L’ultimo giorno di masterclass mi invitò a pranzare con lui. Mi disse che avrei davvero potuto fare l’attore ma che avrei dovuto studiare molto ed impegnarmi a fondo. Le sue parole sono state un impulso per me e tutt’ora devo ringraziarlo”, ha spiegato Andrea. L’esperienza del festival ha spinto Andrea ad abbandonare gli studi universitari per dedicarsi solo alla sua formazione di attore. “Mi sono iscritto alla scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme, cominciando a seguire Angelo Serio e Lucio Allocca. Serio è stato il mio mentore, lo apprezzo come artista e come persona. Al termine della scuola mi ha preso a lavorare con lui, sono stato assistente alla regia”.
Nel 2017 Andrea Grasso prende parte al cortometraggio di Paolo Cipolletta “La Gatta mammona”, giovane e valido regista napoletano, collaborando con il noto artista Gianfranco Gallo, attore, cantante e drammaturgo italiano.
“Sono molto concentrato sulla mia formazione ed è per questo motivo che ho deciso di trasferirmi a Roma per continuare a studiare con registi ed attori di maggiore peso. Sto cominciando a farmi conoscere dagli addetti ai lavori del cinema italiano”. Nel giugno del 2018, un’esperienza determinante per Grasso, prende parte ad “Asterio è morto”, di Romano Simoni, con la regia di Armando De Ceccon, finalista al premio CENDIC (Centro Nazionale Drammaturgia Italiana Contemporanea).
Questo lavoro lo consacra come giovane attore esordiente, verso cui comincia a spostarsi l’attenzione di noti registi italiani.

ILARIA COTARELLA

Continua a leggere
Pubblicità

Cinema

Napoli. Partono le riprese di L’ombra di Carvaggio con Riccardo Scamarcio

Pubblicato

in

Al via riprese “L’ombra di Caravaggio” di Placido Sul. Set a Napoli con Riccardo Scamarcio e un incredibile cast

E’ Riccardo Scamarcio a vestire i panni del pittore tanto celebre quanto maledetto della storia dell’arte italiana, pop star ante litteram, in “L’ombra di Caravaggio”.

Le riprese sono iniziate il 21 Settembre a Napoli, per il film scritto, diretto e interpretato da Michele Placido che dopo cinquant’anni di carriera, e quattro anni di lavoro sul progetto, firma il suo quattordicesimo film da regista su una sceneggiatura di Sandro Petraglia, Michele Placido e Fidel Signorile. Nel corso delle riprese, la troupe si sposterà fra Napoli, Roma, i dintorni di Viterbo, Ariccia, Frascati e Malta. Un cast stellare con, accanto a Scamarcio, Louis Garrel interprete della misteriosa Ombra, Isabelle Huppert nelle vesti della marchesa Costanza Colonna e Micaela Ramazzotti che incarna la prorompente Lena.

Al loro fianco una schiera di eccellenti attori – da Vinicio Marchioni a Lolita Chammah, da Alessandro Haber a Moni Ovadia, da Lorenzo Lavia a Brenno Placido, fra gli altri – con Michele Placido nel ruolo del Cardinale Del Monte. Il film segna l’esordio cinematografico di Tedua, l’artista e rapper tra i più influenti della nuova scena musicale italiana, nel ruolo di Cecco. Dietro le quinte un team di pluripremiati artisti come Tonino Zera per le scenografie, Carlo Poggioli per i costumi, mentre la fotografia e’ affidata a Michele D’Attanasio e il montaggio a Consuelo Catucci.

Le musiche sono dei Planetoid. Ribelle e inquieto, devoto e scandaloso, indipendente e trasgressivo, il Caravaggio che Placido mette in scena è un’artista maledetto dal talento assoluto, ma soprattutto una rockstar ante litteram, un rebel without a cause costretto ad affrontare gli inquietanti risvolti di una vita spericolata – con le sue donne e i suoi demoni – in cui genio e sregolatezza convivono per regalarci un personaggio fuori dal tempo e un’icona affascinante e universale. Prodotto da Federica Vincenti, “L’Ombra di Caravaggio” è una produzione Goldenart Production con Rai Cinema.

Una coproduzione italo francese con Charlot, Le Pacte, Mact Production, in collaborazione con Film Commission Regione Campania e QMI. Il film e’ realizzato con il contributo del Ministero per i beni e le attivita’ culturali e per il turismo – Direzione Generale Cinema e audiovisivo e della Regione Lazio. Le vendite internazionali sono affidate a Wild Bunch International. “L’Ombra di Caravaggio” uscira’ in sala in Italia distribuito da 01 Distribution e in Francia da Le Pacte.

Continua a leggere



Cinema

Vico Equense, Gaia Girace ‘Lila’ madrina del ‘Social World Film Festival’

Pubblicato

in

Dal 6 all’11 ottobre si terrà a Vico Equense la decima edizione del Social World Film Festival (Mostra Internazionale del Cinema Social).

 

Madrina dell’evento sarà Gaia Girare, la giovane attrice nota al grande pubblico per aver indossato i panni di Lila adolescente nella serie “L’Amica Geniale”, tratta dall’omonima quadrilogia della misteriosa Elena Ferrante. Ricordiamo che la serie Tv, e solo dopo, anche quattro romanzi, ha raggiunto un successo unico, non solo in Italia ma anche all’estero.
Gaia sarà dunque presente alla giornata di apertura dell’evento in quella che è la sua città.

Tra i primi ospiti internazionali annunciati, ci sono i nomi di Maria Isabel Diaz Lago, la Sole della serie “Vis a Vis”, e Alvaro Rico, il Polo di “Elite”, provenienti da serie presenti sulla piattaforma Netflix.

Ivana Rita Afeltra

Continua a leggere



Le Notizie più lette