Nadia Toffa scomparsa all’alba di oggi a soli 40 anni è morta dopo una lunga battaglia contro una aggressiva forma di tumore che ha combattuto con determinazione e tenacia. Lo sgomento suscitato dalla scomparsa della giovane conduttrice, amatissima dal pubblico e molto seguita dai fan sui social, fa tornare alla mente un altro doloroso lutto per la televisione italiana, quello del 26 marzo 2018 quando si spense Frizzi, anch’egli malato di tumore. Due persone stimate da tutti ed elogiate per il loro lato umano, oltre che per le indubbie qualità professionali. Sia Fabrizio che Nadia dopo la diagnosi decisero di tornare davanti alla macchina da presa il prima possibile: il primo al timone del game show L’Eredita’, la seconda alla conduzione de Le Iene. Ma non è tutto. Quando Nadia annuncio’ di essere malata ricevette il sostegno – tra gli altri – di Frizzi che scrisse sui social: “Forza Nadia”. Impossibile dimenticare lo struggente messaggio che poi la stessa Nadia Toffa pubblico’ un anno dopo la morte di Frizzi. La conduttrice de “Le Iene” lo ricordo’ su Instagram con un post in cui mostro’ di avere ancora il numero del conduttore nella sua rubrica del cellulare: “Sei sempre con noi, nei nostri cuori, ci proteggi da lassù. ti vogliamo bene Fabrizio Frizzi”. E in tanti non riusciranno a cancellare il sorriso di questa dolce e bella donna, un simbolo della voglia di vivere e di combattere una malattia e la sua zazzera bionda. Intanto nel primo pomeriggio di oggi la salma di Nadia Toffa, accompagnata dalla madre, è arrivata nella camera ardente allestita al teatro Santa Chiara di Brescia. Ad attenderla un centinaio di persone che si sono messe in coda per portare l’ultimo saluto alla presentatrice delle Iene.

Contenuti Sponsorizzati