Corriere della droga latitante arrestato dai carabinieri ad Acerra

I carabinieri del Reparto Operativo di Macerata hanno arrestato ad Acerra un corriere della droga latitante, il 24enne Desmond Omioba di origini nigeriane. Il giovane arrestato, oltre a spacciare, secondo i militari svolgeva in particolare la funzione di ‘corriere’ per conto di un altro indagato, I.O.: il suo compito era quello di rifornire di eroina i clienti della piazza di Macerata, trasportando periodicamente la droga proveniente dalla Campania. Lo faceva ingoiando ovuli per eludere i controlli delle forze dell’ordine. Gia’ il 19 settembre del 2018 Desmond Omioba era stato arrestato a Porto Recanati nei pressi del complesso residenziale ‘Hotel House’. In quella occasione era stato sorpreso in possesso di 100 grammi di eroina: aveva ingerito in tutto 10 ovuli, risultati poi contenere 10 grammi di droga ciascuno. La clientela che si riforniva dalla coppia di nigeriani comprendeva persone di entrambi i sessi, per lo piu’ operai, disoccupati e alcune badanti, di una fascia d’eta’ compresa tra i 25 e i 45 anni. L’indagine e’ scaturita dal decesso per overdose di un 37enne di San Severino Marche avvenuto il 25 agosto 2018 ed e’ stato possibile accertare che tra le dosi di eroina cedute dall’indagato principale I.O. figurava anche una ricevuta dal 37enne il giorno prima della sua morte. Le indagini condotte dal Reparto Operativo di Macerata, guidato dal tenente colonnello dei carabinieri Walter Fava, sono dirette dal sostituto procuratore Enrico Riccioni e coordinate dal procuratore della Repubblica Giovanni Giorgio.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati