Stop a termovalorizzatore di Acerra, quest’oggi incontro in Regione Campania con i rappresentanti delle province

termovalorizzatore-acerra

Su convocazione del vice Presidente della Regione Campania e Assessore all’Ambiente Fulvio Bonavitacola si e’ tenuta presso la sede regionale una riunione sulle misure da approntare in vista della temporanea chiusura del termovalorizzatore di Acerra nel prossimo mese di settembre. Hanno partecipato i rappresentanti delle province e della Città Metropolitana di Napoli, delle società provinciali e degli enti d’ambito regionale. La provincia di Benevento concorrerà con lo Stir di Casalduni (lo stabilimento di tritovagliatura e imballaggio rifiuti) a fronteggiare, per quanto possibile, le criticità connesse al fermo di settembre del termovalorizzatore. Permane l’esigenza di effettuare ulteriori approfondimenti per ridurre il periodo di stoccaggio temporaneo per i rifiuti prodotti durante il fermo nella Città metropolitana di Napoli. La riunione ha dato mandato al vice Presidente della Regione di sollecitare la società A2a, primario partner industriale e gestore del termovalorizzatore, ad un impegno straordinario per collaborare a superare la fase del fermo di settembre.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati