Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Primo Piano

Nocera, bambina muore in ospedale: aperta un’inchiesta

Pubblicato

il



Inferiore. Una bambina di otto mesi è morta all’ospedale di Umberto I. La piccola è giunta questa notte in condizioni disperate al nosocomio salernitano per poi morire poco dopo. I medici dell’ospedale Nocerino si sono insospettiti vedendo alcuni lividi sul corpo della piccola e adesso gli agenti del commissariato di Polizia di  Inferiore stanno ascoltando i genitori, che hanno portato la bimba in ospedale, e stanno raccogliendo tutti gli elementi utili. Intanto il corpo della piccola è stato sequestrato in attesa dell’autopsia. 

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

L’attacco di De Luca: ‘Qualche farabutto nega posti in terapia intensiva per non lavorare’

Pubblicato

il

de luca terapia intensiva
Foto di repertorio

L’attacco di De Luca: “Qualche farabutto nega posti in terapia intensiva per non lavorare. Lo abbiamo registrato in queste settimane, useremo il pugno di ferro”.

“C’e’ qualche buontempone che quando arriva la richiesta di terapia intensiva alle otto di sera dice che non ci sono posti liberi perche’ magari poi deve fare la nottata”. Lo ha denunciato, in diretta Fb, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che aggiunge: “Abbiamo il 99% del nostro personale che sta facendo un lavoro immane ma una piccola percentuale di farabutti che cerca di non fare il proprio dovere. Andremo fino in fondo nell’accertare anomalie comportamentali e andremo con il pugno di ferro avanti“.”Abbiamo registrato nel corso di queste settimane che quando arrivano telefonate al 118 per mandare qualcuno in terapia intensiva, e’ capitato che qualcuno abbia risposto dagli ospedali ‘non abbiamo nessun posto libero’.

Siccome – spiega – i posti di terapia intensiva sono governati a dimensione regionale, non ospedale per ospedale, ci e’ capitato di verificare qualche volta che avevamo nella cabina di regia regionale la segnalazione di posti liberi in terapia intensiva, poi ci chiamavano dal 118 e riferivano che dall’ospedale x avevano detto che non c’era un posto libero”.”Questa situazione e’ capitata piu’ volte in orario serale – aggiunge – la sensazione che abbiamo avuto e’ che c’e’ qualche buontempone che quando arriva la richiesta di terapia intensiva alle otto di sera dice che non ci sono posti liberi perche’ magari poi deve fare la nottata. Questa anomalia l’abbiamo registrata negli anni passati in relazione ai posti di pronto soccorso. Quando arrivava qualcuno il sabato pomeriggio non c’erano posti perche’ qualcuno doveva farsi il fine settimana”.

Continua a leggere

Calcio

Inspiegabile ‘scivolata’ di Cabrini su Maradona: ‘Fosse stato alla Juve sarebbe ancora vivo’

Pubblicato

il

Cabrini maradona

Inspiegabile ‘scivolata’ di Cabrini su Maradona: ‘Fosse stato alla Juve sarebbe ancora vivo’.

E’ bufera social sulle frasi di Cabrini su Maradona che, secondo l’ex difensore della Juventus e della Nazionale “sarebbe ancora vivo se all’epoca fosse stato della Juve e non del Napoli”. Antonio Cabrini, campione del Mondo nel 1982 e per tredici stagioni punto di forza bianconero, sulla scomparsa del Pibe de oro è critico, scatenando il dibattito virtuale.

“Una leggenda vivente e un avversario gentiluomo che come tanti altri fuoriclasse ha saputo dare nello stesso tempo il meglio e il peggio – ha proseguito in un’intervista ad Anna Lo Calzo per l’emittente Irpinia Tv di Avellino – Sarebbe ancora qui con noi se fosse venuto alla Juve perché l’ambiente lo avrebbe salvato, non la società ma proprio l’ambiente. L’amore di Napoli è stato tanto forte e autentico quanto, ribadisco, malato”. E ancora: “Maradona in campo avrebbe potuto vincere una partita da solo e in un altro ambiente avrebbe potuto vincere anche quella della sua vita terminata troppo presto”, ha concluso Cabrini.

A Cabrini c’è chi ricorda “Jonathan Bachini, Adrian Mutu, Mark Iuliano, giocatori della #Juventus e di altre squadre che facevano uso di droga. Ma ogni occasione è buona per giudicare #Napoli” e chi pubblica la foto dei suoi festeggiamenti della coppa dei campioni vinta allo stadio Heysel.

Continua a leggere

Le Notizie più lette