Boccia: ‘Industria Felix ci ricorda che possiamo migliorare in un contesto amico della crescita’


Napoli.«Industria Felix ci ricorda quanto sia ricco e diversificato l’apparato industriale italiano, quali e quante potenzialità abbia in seno e come si possa ulteriormente sviluppare in un contesto amico della crescita». È quanto scrive il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, in una lettera rivolta agli imprenditori premiati durante la seconda edizione di Industria Felix – La Campania che compete, svoltasi giovedì pomeriggio a Napoli a Città della Scienza, organizzata da Industria Felix Magazine, diretto da Michele Montemurro, con il co-finanziamento di Regione Campania tramite il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, in collaborazione con l’Università LUISS, Cerved, Associazione culturale Industria Felix, con i patrocini di Confindustria, Confindustria Campania, Ansa (media partner) e le partnership di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Lidl Italia e M.Car.

«Le imprese che ricevono il Premio – scrive il presidente di Confindustria – hanno compreso per tempo che occorre essere eccellenti in ogni funzione aziendale e che l’industria del futuro dovrà essere ad alto valore aggiunto, alta intensità di capitale, alta produttività. Tutti obiettivi che si raggiungono con un duro e costante lavoro dentro le fabbriche, assieme ai nostri lavoratori, e fuori dei cancelli perché per essere competitivi abbiamo bisogno di un sistema che sappia individuare e neutralizzare gli ostacoli che rallentano il nostro cammino. Nonostante le criticità siamo comunque la seconda manifattura d’Europa e di questo dobbiamo essere orgogliosi ponendo con forza la questione industriale al centro delle politiche nazionali ed europee. L’impresa che cresce e crea occupazione – ha concluso Boccia – è la soluzione ai problemi di una società che vogliamo più giusta e inclusiva, capace di ridurre i divari tra persone e territori, davvero nemica della povertà».

Durante l’evento la Regione Campania ha presentato le misure a favore delle imprese e ha annunciato anche la possibilità di poter azzerare l’Irap per le aziende che investono sulla Zona Economica Speciale. Ad intervenire è stata la parte politica rappresentata dal Governatore Vincenzo De Luca, dall’assessore regionale Antonio Marchiello e dal presidente della III Commissione consiliare permanente Nicola Marrazzo e quella tecnica con il direttore generale per lo Sviluppo economico e le Attività produttive Roberta Esposito, la dirigente Daniela Michelino e il professor Riccardo Realfonzo.

Nel convegno, moderato dal giornalista Angelo Mellone, sono intervenuti il presidente di Confindustria Campania e Unione Industriali Napoli Vito Grassi, l’ad Finanza di Lidl Italia Luca Boselli, i responsabili dell’Ufficio studi e delle Vendite di Cerved Guido RomanoEnrico Fulfaro, il docente di Economia industriale di LUISS Cesare Pozzi, il regional manager di Banca Mediolanum Costante Turchi, l’ad di M.Car Gaetano Pascarella e il portavoce del Comitato Scientifico di Industria Felix 2019 e presidente di Confindustria Benevento Filippo Liverini.
 


Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati