Calcio Napoli

Napoli, Chiriches lavora per il recupero



napoli




“Manca ancora tanto alla fine della stagione e credo che siamo in corsa sia in Italia che in Europa. Crediamo di poter dare battaglia in campionato e sappiamo di poter fare strada in Europa League”. Il difensore del Napoli Vlad Chiriches, che sta recuperando dal grave infortunio al legamento del ginocchio sinistro, è fiducioso in vista di questa ultima parte di stagione. “Sto lavorando con il gruppo e presto credo di ritrovare la migliore condizione – ha aggiunto il difensore romeno in un’intervista a Radio Kiss Kiss – Lavoro da un po’ di tempo in gruppo e mi sento finalmente bene. All’inizio è stato duro perchè non è mai facile uscire da uno stop del genere e poi vedere i tuoi compagni in campo e non poter dare un contributo è molto duro da assimilare. Non so quando rientrerò, spero che molto presto possa essere convocato. Però l’importante è che mi senta al meglio per poter poi dare il massimo”. A proposito del rapporto con Ancelotti, Chiriches ha spiegato che “il mister ha tanta fiducia in noi e ce la trasmette quotidianamente. Crede molto nel nostro gruppo e ci conferisce la sicurezza giusta per farci esprimere al meglio in campo. Personalmente, Ancelotti mi ha dato una grande mano. Quando mi sono infortunato, il primo pensiero è stato: forse è finita la stagione. Invece lui mi ha parlato, mi ha dato tanta fiducia ed una grandissima mano per recuperare. Lo ringrazio molto per la sua vicinanza – ha concluso – A Firenze per vendicare la sconfitta della scorsa stagione? Purtroppo l’anno scorso andò male. Eravamo ad un passo dall’obiettivo e la gara di Milano della Juve ci destabilizzò mentalmente. Perdemmo sia nella testa che nelle gambe. Questa volta è diverso e speriamo di cancellare quella brutta parentesi”.

Google News

Scafati, processo al clan Matrone per gli attentati in città, la difesa: ‘Nessun contesto camorristico’

Notizia precedente

Nuotatore ferito, uno dei fermati: ‘Non so perché ho sparato, pensavo fosse qualcuno legato a quelli che ci avevano menato nel pub’

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..