Avellino, Novellino: ”Il rigore? Non c’era. Una squadra deve vincere per meriti”

“Il Bari ha meritato di stravincere? Ha fatto solo un tiro in porta nel primo tempo. E’ stata una partita particolare, persa in maniera particolare. Sul gol siamo arretrati un attimo, poi il secondo gol e’ nato in modo particolare”: il tecnico dell’Avellino, Walter Novellino, ha commentato con un pizzico di sarcasmo il ko della sua squadra al San Nicola contro il Bari. Novellino ha quindi analizzato la gara criticando la reazione dei suoi allo svantaggio. “Buttavamo avanti solo palle lunghe: questo gioco non mi piace, con Camara e Bidaoui potevamo esprimerci meglio, sfruttando altre soluzioni”. Il tecnico ha tirato le somme cosi’: “Il rigore? Non c’era. Una squadra deve vincere per meriti. Accetto la sconfitta, ma e’ molto particolare. Se l’arbitro l’ha dato, ho rispetto per la decisione. Prima dell’azione sanzionata con il tiro dagli undici metri, volevo invertire Camara e Bidaoui, per frenare gli spunti di Galano e compagni su quella fascia. Ma non ho fatto in tempo a cambiare le posizioni dei miei giocatori” ha concluso l’allenatore irpino.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati