San Sebastiano al Vesuvio, Agorà: Simone Schettino in scena il 24 luglio

Ad Agorà, San Sebastiano al Vesuvio, “Ḕ finalmente show”...

Jabil Marcianise: Fim-Fiom-Uilm, “No a dismissioni, l’azienda resti!”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Oggi si è tenuto un incontro al Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) per discutere la vertenza Jabil, azienda che il 30 aprile scorso aveva annunciato l’intenzione di chiudere lo stabilimento di Marcianise.

PUBBLICITA

Fim, Fiom e Uilm hanno espresso la loro ferma opposizione alla chiusura del sito, ribadendo la necessità che Jabil si assuma le proprie responsabilità e rimanga a Marcianise.

I sindacati denunciano che l’azienda, dopo aver usufruito di ammortizzatori sociali e proposto piani di reindustrializzazione falliti, ora propone l’ennesimo piano di cessione che porterebbe solo a ulteriori dismissioni.

“Non siamo disponibili a reindustrializzazioni che comportano la perdita di posti di lavoro in un territorio già pesantemente colpito dalla desertificazione industriale”, affermano i sindacati. “Chiediamo a Jabil di restare a Marcianise e di investire nel futuro del sito e dei suoi lavoratori.”

Domani è previsto uno sciopero territoriale dei metalmeccanici di Caserta per protestare contro la chiusura di Jabil e per rivendicare il diritto al lavoro e allo sviluppo del territorio.

Nelle prossime ore l’azienda si è impegnata a fornire risposte alle richieste dei sindacati.


facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA