Avellino, grande festa per la ‘nonnina d’Italia’, Laura Lucia Sangenito compie 113 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un po’ frastornata dalle troupe televisive e dall’assedio dei taccuini, Laura Lucia Sangenito ha spento nella sua casa di Sturno, in provincia di Avellino, 113 candeline. La nonnina d’Italia, che condivide il primato con Claudia Baccarini, romagnola di Faenza, classe 1910 anche se più “anziana” di qualche mese, è stata festeggiata dalle sue due figlie e dai tanti nipoti e pronipoti.

Il sindaco, Vito Di Leo, le ha regalato una sciarpa con i colori bianco-celesti, quelli della piccola comunità della media Valle del Calore, e consegnato una pergamena e una targa. Ha sempre lavorato nei campi, Nonna Laurina: il segreto della sua longevità, come ha spiegato con poche e semplici parole, sta nel non lamentarsi mai più di tanto, nella fede e nel fare del bene al prossimo.

La strada dove abita, in via Operai, è stata tappezzata dai concittadini con striscioni e palloncini beneauguranti. “Mi sveglio puntualmente alle undici e ho buon appetito – ha rivelato agli ospiti – Non ho particolari consigli da dare. Per quanto mi riguarda ho imparato che per vivere bene, magari anche a lungo, dobbiamo essere sempre alla ricerca della felicità”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

I piatti della Quaresima a Napoli alla trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”

Nel nome dei piatti della Quaresima a Napoli, la trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”, con il suo patron Pasquale Casillo, ha dedicato un momento...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE